Tinto Brass, sanitari fiduciosi

Tinto Brass, sanitari fiduciosi

Tinto Brass, sanitari fiduciosi

VICENZA - Ore di ansia per Tinto Brass, il celeberrimo registra italiano di film erotici ricoverato da domenica all'ospedale San Bartolo di Vicenza per un'emorragia cerebrale. Gli esami hanno accertato che la situazione non è grave: subito sottoposto ad una terapia d'urto le sue condizioni si sono stabilizzate, e lunedì il suo entourage decisamente sereno dopo una domenica d'apprensione. I sanitari sono fiduciosi. Per ora non c'è alcuna indicazione per un intervento chirurgico.

 

Il principio di ictus ha comportato la parziale paralisi del viso di Brass che al momento ha ancora difficoltà di parola, ma riesce comunque a comunicare, come ha fatto sapere il figlio Bonifacio. A provocare la crisi dovrebbe essere stato un episodio di ipertensione o di vasculopatia. Per fortuna del registrata 77enne, in questo caso, il sanguinamento è stato di lieve entità. Ora, una volta superata la fase di emergenza, si dovrà valutare l'eventuale danno neurologico subìto dal regista.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -