Torino, si risveglia dal coma con un intervento

Torino, si risveglia dal coma con un intervento

Torino, si risveglia dal coma con un intervento

Risvegliata da un'equipe di chirurghi dopo 3 anni di stato vegetativo permanente. E' accaduto a Torino, dove una 21enne, rimasta in coma dopo un incidente avvenuto nel dicembre 2005. Sono passati 20 mesi dall'intervento e la notizia è stata resa nota dopo che il Journal of Neurology ha deciso di pubblicare la storia sul suo prossimo numero.

 

E ritorna a galla il caso di Eluana Englaro, che i chirurghi invitano a trattare con cautela, perchè ogni paziente ha una suo quadro clinico. Grazie alla stimolazione corticale extradurale bifocale, la ragazza, che vive nel Torinese, ora si trova in stato minimamente conscio. Ciò significa che è in grado di masticare, deglutire e, se sostenuta, mantiene la posizione eretta, e risponde a comandi semplici, come alzare un braccio.

 

L'equipe è guidata dai neurochirurghi Sergio Canavero, delle Molinette, e Barbara Massa Micon, del Cto. Il delicato intervento consiste nell'introdurre due piastrine collegate a un pacemaker tra la calotta cranica e la meninge più esterna, per stimolare il cervello, indirettamente, con campi elettromagnetici. Nessun rischio di morte, ma su Eluana il professor Canavero non si esprime, non conoscendo la cartella clinica. "Forse potrebbe giovarle, ma le sue condizioni fisiche potrebbero non reggere un'anestesia. Ora stiamo lavorando su un secondo caso".

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -