Torna in campo la serie B: romagnole costrette a vincere

Torna in campo la serie B: romagnole costrette a vincere

Dopo la lunga pausa natalizia, sabato alle 16 torna in campo la serie B. Per le romagnole sarà un ritorno all’insegna dei buoni propositi, in particolare per il Cesena (in campo a Piacenza) e il Ravenna (che ospita il Vicenza), rispettivamente terzultima e ultima squadra in classifica. Il Rimini (in casa contro l’Albinoleffe), dopo la partenza del bomber Jeda, dovrà andare a caccia di punti per restare sul treno delle migliori e sperare di centrare la qualificazione ai play-off.


PIACENZA-CESENA – Per i romagnoli questa è una partita dei molteplici significati. Innanzi tutto è legata da un brutto ricordo, che risale circa ad un anno fa, quando la squadra dell’allora mister Fabrizio Castori venne punita per 4-0 dagli emiliani. Una sonora sconfitta che segnò un punto di rottura importante, quantomeno per il morale. La sfida piacentina sarà però anche l’opportunità di uscire dal tunnel di una classifica davvero poco rosea.


E’ probabile che a Piacenza mister Vavassori potrà contare sin dall’inizio su Nicola Campedelli a centrocampo e Cardone in difesa; il neo acquisto potrebbe debuttare già dal primo minuto di gara. Ci sarà anche Salvetti, nonostante si sia allenato separatamente.


RAVENNA-VICENZA – Per il Ravenna la sfida contro il Vicenza non presenta alternative: l’imperativo è fare punti. Non sarà certamente facile lottare contro una squadra che si trova nelle stesse condizioni dei romagnoli: ultima in classifica con 13 punti. I tre punti potrebbero consentire alla formazione di mister Varrella di abbandonare la posizione di fanalino di coda, a beneficio di un morale che deve necessariamente essere alto per poter affrontare la fase finale del campionato.


Gli unici dubbi del tecnico ravennate riguardano le punte. La garanzia è la presenza in campo di Davide Succi, mentre per gli altri due attaccanti che lo affiancheranno (appare scontata la scelta del 4-3-3 come schema di gioco) ancora il rebus è da risolvere.


RIMINI-ALBINOLEFFE – E’ una sfida proibitiva quella che il Rimini dovrà affrontare davanti al pubblico di casa sabato pomeriggio contro l’Albinoleffe, una delle squadre più in forma di tutto il campionato di serie B e tra le più accreditate pretendenti alla promozione nella massima serie. I biancorossi, sesti in classifica con 29 punti, hanno bisogno del bottino pieno per poter ricucire lo strappo che si è formato con il gruppo delle migliori.


Ma il mister Leonardo Acori non potrà contare appieno sull’attaccante Daniele Vantaggiato, che però quasi certamente sarà almeno in panchina; la punta pugliese, infatti, sta rapidamente recuperando dalla botta subita al ginocchio. A disposizione di Acori anche il centrocampista Alfredo Cardinale, che è apparso in ottima forma.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -