Torna nel 2008 a Ravenna il Festival europeo del pane

Torna nel 2008 a Ravenna il Festival europeo del pane

RAVENNA - E' partita ufficialmente la macchina organizzativa dell’ottavo Festival Europeo del Pane che si svolgerà a Ravenna dal 3 al 5 ottobre 2008. Presente, presso la sede dell’Ascom Confcommercio Ravenna, il Sottosegretario alle Politiche Agricole Guido Tampieri che ha incontrato il Presidente del Sindacato provinciale Panificatori Ascom Giancarlo Ceccolini.

Il Festival Europeo del Pane 2008 sarà il terzo Festival che si tiene nella nostra città dopo quelli del 2003 e del 2005. E per il 2008 si tenterà di superare gli imponenti numeri dell’ultima edizione: 55 quintali di farina utilizzata nei tre giorni del Festival Europeo del Pane (che equivalgono a 220 sacchi), oltre 100 qualità di pane e dolci da forno, 400.000 pezzi prodotti, 93 fornai al lavoro in modo volontario e gratuitamente (46 fornai italiani, 37 stranieri e 10 fornarine), oltre 110.000 visitatori, tante televisioni presenti fra cui Rai (Linea Verde e Gambero Rosso) e Mediaset (TG5).


Per tre giorni quindi si incontreranno i migliori fornai d’Europa. All’edizione 2008, infatti, parteciperanno sette – otto delegazioni, tra le quali una portoghese, una francese, una tedesca, una croata, una bosniaca e una delegazione italiana dei giovani panificatori, composta da panificatori di varie regioni. Il Festival sarà perciò un momento di prezioso scambio culturale, in cui avranno modo di incontrarsi e fondersi proficuamente i saperi e le tradizioni di tutti i Paesi partecipanti. In programma degustazioni, dimostrazioni, esposizioni e concorsi, un calendario fitto di appuntamenti con cui Ravenna, in fondo, festeggia ‘il nonno’ più vecchio del mondo: il pane, prezioso e insostituibile prodotto della nostra alimentazione.


“L’obiettivo – spiega Giancarlo Ceccolini, Presidente del sindacato panificatori artigiani – è di salvare un inestimabile patrimonio culturale: il rischio che corriamo oggi è infatti che vadano perduti cinquemila anni di tradizioni. Eventi come questo servono a risvegliare la coscienza dell’importanza di questo alimento”.

Il pane quindi, protagonista della ‘tre giorni’ ravennate. In tutta in tutta la sua filiera, dalla semina al consumo, nei suoi infiniti abbinamenti gastronomici, e nelle sue innumerevoli varietà e interpretazioni regionali.


L’evento si svolgerà in diverse sedi del centro storico di Ravenna con un programma molto ricco e in via di definizione: in piazza Garibaldi, con l’allestimento di 8 laboratori artigianali nei quali i fornai europei e italiani panificheranno secondo le loro tradizioni; in Piazza del Popolo, con stand per la vendita dei prodotti da forno in abbinamento con tipicità gastronomiche quali vini, salumi, formaggi, mieli, olii, aceti, ecc..


Nell’ambito del Festival si terranno poi concorsi di panificazione artistica e l’iniziativa rivolta agli alunni delle scuole con visite guidate ai laboratori allestiti con dimostrazione delle varie fasi della panificazione, a partire dal chicco di grano. Convegni, convention e mostre stanno prendendo forma e nei prossimi mesi verranno definiti i dettagli.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -