Torna Sadurano Serenade, arte e solidarietà

Torna Sadurano Serenade, arte e solidarietà

Torna Sadurano Serenade, il festival estivo che propone anche quest'anno cinque appuntamenti all'insegna della musica di qualità, dell'arte e della solidarietà. Cinque serate che dal 9 al 28 luglio arricchiranno l'estate forlivese, rinnovando l'incontro con la musica, l'arte e la cultura. Ogni spettacolo porta in scena interpreti di assoluto valore tracciando un itinerario musicale all'insegna dell'incontro fra culture diverse: conoscersi per riconoscersi concittadini dello stesso mondo. Un desiderio che guarda lontano, che esprime la voglia di un futuro diverso, più solidale, da trasmettere anche - e soprattutto - con la musica e la cultura, partendo dall'agire locale. Anche per questa edizione il Festival si avvale della competenza e della professionalità del Maestro Massimo Mercelli e di Emilia Romagna Festival, una collaborazione che ha consentito la crescita sempre maggiore di Sadurano Serenade nel corso degli anni, con esperienze musicali provenienti da vari paesi.

 

Sadurano Serenade 2011: il programma

 

Sabato 9 luglio, Teatro Diego Fabbri - Forlì: Si alza il sipario sul festival che parte con lo spettacolo "Concierto de alma", passioni, romanze e ricordi d'amore, viaggio poetico, scandito dalla intensa voce di MICHELE PLACIDO, attore tra i più amati dal grande pubblico per la profondità delle sue interpretazioni e per il fascino della sua presenza scenica, che si alternerà alle appassionate esecuzioni strumentali nelle pagine più belle di De Falla, Piazzolla, Granados, De Sarasate. Un incontro straordinario tra poesia e musica dove versi di Neruda, Garcia Lorca e di poeti andalusi si uniscono perfettamente alla sensualità, l'intimismo malinconico e la passione della musica argentina e spagnola. Alessandro Perpich al violino, Federico Perpich al violoncello e Gabriella Orlando, curatrice del progetto artistico, al pianoforte suoneranno accompagnati dalla voce di Michele Placido in un incontro tra emozioni e ricordi.

 

 

Martedì 12 luglio, Chiesa di Santa Maria Assunta - Sadurano: Andranno in scena musiche di stili diversi "Tra classico e flamenco". RAMON JAFFÈ violoncellista che ha collaborato con prestigiose orchestre e famosi direttori, suonerà musiche di J. S. Bach , R. Huguet y Tagell. Da molti anni Jaffé si esibisce col famoso chitarrista Stephan Schmidt, collaborazione che li ha portati a partecipare ai maggior festival di Flamenco in Spagna e Francia.

 

Domenica 17 luglio, Piazzetta della Misura - Forlì (in caso di maltempo Sala Santa Caterina): Prosegue Sadurano Serenade con il concerto di una band del territorio che festeggia i 10 anni di attività. I KhoraKhané, gruppo rivelazione del 2007 al 57° Festival di Sanremo, secondo premio della critica nella sezione giovani, premio MEI come miglior gruppo 2007 Indie POP e molti altri riconoscimenti. "Ma quale crisi?" Tour Estate 2011 è il titolo del concerto del gruppo che nasce nel 2001 come tribute band a Fabrizio de André, sviluppando però parallelamente un repertorio di brani originali. Si esibiscono da subito, in rassegne nazionali, importanti teatri e locali, riscuotendo sempre un grande consenso di pubblico e critica, dovuto non solo alla qualità del repertorio ma anche alle doti tecniche ed espressive dei componenti, e agli arrangiamenti personali dei brani proposti, come "La Favola di Giuseppe", scritta da don Dario e musicata da Claudio Molinari, che presenteranno in anteprima nella loro versione.

 

Giovedì 21 luglio, Palazzo di Porta Romana - Terra del Sole: L'appuntamento con le giovani promesse per il concerto "LARGO AI GIOVANI", con il pianista ALBERTO TESSAROTTO, vincitore della XIV Rassegna Musicale dei migliori diplomati dei Conservatori e degli Istituti musicali pareggiati d'Italia del 2010. Giovanissimo, ha già vinto numerosi concorsi, partecipando per due anni consecutivi alle masterclass internazionali della Fondazione Musicale di Santa Cecilia di Portogruaro (Ve). "Quello che amo è ciò che riesco a trasmettere alla gente suonando. Vorrei lasciare delle belle emozioni, qualcosa che tocchi e rimanga nel cuore".

 

Il Concerto di chiusura del Festival, è realizzato in coproduzione con Emilia Romagna Festival e si svolgerà nel grande spazio del Palafiera di Forlì, giovedì 28 luglio. Protagonista la Chinese Philharmonic Orchestra Hangzhou, giovane orchestra cinese che ha già ottenuto grandi successi, tanto da meritarsi nel proprio paese l'appellativo di Orchestra Super Star. Sotto la guida di YANG YANG, uno dei direttori più giovani in Cina e fra i più attivi, che ha già collaborato con alcuni dei musicisti più famosi del mondo, la compagine orchestrale è composta da musicisti di altissimo livello sia cinesi che provenienti da altri paesi. Tra questi il violinista di fama internazionale, Ning Feng, che nel 2006 ha vinto il Concorso di violino più prestigioso al mondo: il Concorso Internazionale "Premio Paganini" di Genova. Dopo avere tenuto tournée in prestigiose sedi concertistiche internazionali, la Chinese Philharmonic Orchestra Hangzhou arriverà a Forlì per eseguire un concerto con Ouverture dal Guglielmo Tell di Gioachino Rossini, The Violin Concerto Butterfly Lovers, Chen Gang & He Zhanhao e La Sinfonia n. 4 di Cajkovskij.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -