Traffico, aumentano le multe a Ravenna e Forlì

Traffico, aumentano le multe a Ravenna e Forlì

Traffico, aumentano le multe a Ravenna e Forlì

Nel 2008 gli incassi da multe dei Comuni italiani, in molti casi usciti sconfitti dai ricorsi dei cittadini, sono calate mediamente del 9,8%. Non a Bologna, dove il 'tesoretto' accumulato grazie alle sanzioni e' rimasto stabile rispetto al 2007: 28,87 milioni di euro (+0,6%), con una media di 77 euro a cittadino, calcola il 'Sole 24 Ore' che oggi pubblica i risultati di un'indagine realizzata da Bureau van Dijk sulla banca dati di Aida Pa. Bologna si piazza al decimo posto.

 

Seguono gli altri Comuni capoluogo della regione. Al 26^ posto c'e' Piacenza con 4,85 milioni di euro di sanzioni (+21,2% sul 2007, 47,7 euro pro-capite) e una percentuale di riscosso sull'accertato del 99,8%. In 36^ posizione Parma, dove sono state elevate contravvenzioni per 7,16 milioni di euro (-28,7%, 39,3 euro pro-capite) con una percentuale di riscosso del 69,1%.

 

Tra il 40^ e il 50^ posto si collocano Modena (6,54 milioni di euro, -9,4%, 36 euro a cittadino, riscossi 95,1%), Ferrara (4,44 milioni di euro, -2,7%, 33 euro pro capite, il 97,8% pagato), Ravenna (cinque milioni di euro, +14%, 32,1 euro pro capite, percentuale di riscosso all'83,1%). Nella graduatoria del 'Sole 24 Ore', Rimini si trova alla 50^ piazza, i suoi vigili urbani nel 2008 hanno fatto multe per 4,09 milioni di euro, il 16,3% in meno rispetto al 2007, con una media di 29,2 euro a residente e una percentuale di sanzioni riscosse dell'88,2%.

 

Forli' occupa il 55^ posto con 3,06 milioni di euro di multe elevate (+19,1%), 26,1 euro pro capite e una percentuale di riscossione sull'accertato del 72,6%. Ultima, in 70^ posizione, Reggio Emilia, dove, pero' il valore delle multe e' quasi raddoppiato tra 2007 e 2008: 3,38 milioni di euro (+71,5%), pari a 20,4 euro per abitante, con un rapporto tra accertato e pagato del 90,2%.

 

Nell'elenco dei 30 Comuni con i maggiori introiti pro-capite, c'e' invece Verghereto (10^ posizione) che ne conta 515 su una popolazione di 1.974 persone. Gli fa compagnia Roncofreddo con 318 a fronte di 3.271 abitanti. Entrambe sono amministrazioni della provincia di Forli'-Cesena. (Dire)

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di maximilian
    maximilian

    non che voglia sostituirmi al giornalista che scrive la notizia(ognuno fa il suo per carità;) ma mi piace fare 2 conti su quanto scritto sulle multe "tante"..."poche" "tot a testa"....e prendiamo il comune dove vivo ..Forli....120.000 abitanti..circa 100 vigili e dieci ausiliari..piu o meno...3.000.000 incassi da multe, che ricordo non sono una tassa per tutti ma sanzioni per chi sbaglia...consideriamo che siano solo soste vietate(non consideriamo auto velox cinture, cellulari ,revisioni,auto non assicurate,e via dicendo tutto cio che insomma supera le 38 euro di base).Dividiamo 3.000.000 per 50 (costo multa SV arrivata a casa da pagare).. risultato=60.000 soste vietate....dividiamo adesso 60.000 per 60 (cioè il numero di vigili e ausilari che son su strada, ne considero 50 in ufficio, non pochi insomma)..risultato=1000 multe a testa all anno...dividiamo per giorni lavorativi...ci son sempre perciò dovremmo fare 365 ma invece contiamo ferie, domeniche, malattie etc e perciò facciamo che i "nostri" 60 in strada lavorino 250 gg....e dividiamo ancora risultato =4.....insomma 4 soste vietate al giorno in 6 h di lavoro per solo 60 dipendenti.Preciso non ho considerato tutte le sanzioni oltre i 50 euro, (un velox va da 150euro in su)altrimenti la media si dimezzerebbe.Ora esco di casa mi metto a fare un giro e 3 auto in divieto da Nereo, 2 in doppia fila da Altero ne incontro decine con cellulare e senza cintura.....avessi una telecamera in mano in un ora ne fotograferei cento di irregolarità senza pignolare.Vogliamo ancora dire cittadini "tartassati"?...a me pare L ESATTO OPPOSTO e siamo a Forlì una città fatta nella sostanza da brave persone.....in una Napoli o una Catania che succede?....pensare che anche nel crimine più grosso è probabilmente uguale....

  • Avatar anonimo di TEX
    TEX

    Ecco la dimostrazione, sè ancora vi erano dubbi in proposito, le multe a Ravenna sono aumentate e le strade sono peggiorate. Si dovrebbe chiedere di non pagare le multe visto lo stato di abbandono in cui versano la stragrande delle vie Comunali, in particolare alcune del centro sono vere e propie trappole. Almeno una parte di quei soldi sono da destinare alla sicurezza stradale che, parte dal fondo stradale e, tutti gli anni avete avuto a disposizione un capitale enorme che non è stato certamente utilizzato per il mantenimento delle nostre strade. Una Class Action contro il comune non sarebbe male per riportarlo sulla terra e vedere con occhi da cittadino lo sciempio che si stà compiendo della nostra città. I turisti girano a piedi ma, gli occhi li hanno per vedere anche le buche che sono sul marciapiede e non solo sulle strade(bella figura per una città che dovrebbe fare della viabilità sicura un punto di riferimento) abbiamo in citta ciclabili non collegate anzi pericolosamente inutilizzabili(vedi quella del porto)che finisce davanti al bar e dove è sconsigliato avventuararsi in bicicletta per raggiungere l'altro pezzo che proseguirebbe fino al cimitero cittadino. molti potrebbero utilizzarla ma, per 100m rischi la vita e basterebbe poco per sistemarla ma, siamo a Ravenna , ed è più importante essere visibili che ...fare e fare bene. grazie

  • Avatar anonimo di diabolich
    diabolich

    bravo bandito !!!!!!!!!!!!!!!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -