Tragedia a Ragusa: sorelline tunisine muoiono annegate

Tragedia a Ragusa: sorelline tunisine muoiono annegate

Tragedia a Ragusa: sorelline tunisine muoiono annegate

Due bambine di 7 e 11 anni sono morte nella giornata di mercoledì a Marina di Ragusa, in contrada Castellata. Si tratta di due sorelline tunisine che hanno perso la vita cadendo dentro una piscina utilizzata come vasca di irrigazione. La tragedia si è consumata mentre i genitori non si trovavano a casa ma molto probabilmente erano al lavoro. Sono stati i tre fratellini delle due vittime a lanciare l'allarme dalla casa in cui vivono assieme ai genitori, braccianti agricoli.

 

Ancora da chiarire l'esatta dinamica della tragedia, ma pare che i cinque bambini stessero giocando sul bordo della vecchia piscinaquando una delle due ragazzine è caduta in acqua. Nel tentativa di salvarla, l'altra sorella è scivolata all'interno della vasca, poi insieme le due bambini sarebbero morte annegate.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proclamato il lutto.  Il sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale, ha proclamato il lutto cittadino per la morte delle due sorelline tunisine Ameni e Amira Ben Jelijel di 7 e 11 anni, annegate in una piscina. ''E' un grave lutto che ci colpisce tutti nel profondo - ha detto - Il dolore di questa famiglia extracomunitaria, perfettamente integrata, e' il dolore di tutta la comunita' ragusana". I funerali verranno pagati dal Comune.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -