Tragedia ferroviaria in Sardegna, forse errore umano

Tragedia ferroviaria in Sardegna, forse errore umano

NUORO – Potrebbe esser un errore umano la causa dello scontro frontale tra due treni avvenuto venerdì mattina alle 7.15 in Sardegna a Macomer tra i paesi di Birri e Bortigali e che ha provocato la morte di tre persone e decine di feriti. Secondo le prime indiscrezioni si sarebbero scontrati un treno speciale delle Ferrovie della Sardegna, diretto ad un cantiere di lavoro, ed un regionale. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Nuoro per estrarre i feriti rimasti intrappolati tra le lamiere dei convogli, i medici del 118, le forze dell’ordine e anche il Prefetto di Nuoro Antonio Pitea.

Dalle prime informazioni si è trattato di uno scontro frontale in una linea ad un solo binario, utilizzata dalle Ferrovie per collegare la zona industriale di Nuoro con Macomer. Dai primi accertamenti uno dei due locomotori si sarebbe dovuto stazionare a Bortigali, a circa 3 km dalla sciagura. Lo scontro è avvenuto poco dopo la stazione di Bortigali, in campagna aperta, in corrispondenza di uno scambio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Vigili del Fuoco, al momento, hanno estratto tre corpi. A perder la vita sarebbero un macchinista Cosimo Serra, un turista inglesa di 28 anni ed un altro passeggero di 53. Vi sarebbero anche decine di feriti, uno dei quali in gravi condizioni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -