Traghetto con 1836 clandestini, ''no all'ingresso nella acque italiane''

Traghetto con 1836 clandestini, ''no all'ingresso nella acque italiane''

Traghetto con 1836 clandestini, ''no all'ingresso nella acque italiane''

Una nave con bordo 1.836 persone di diverse nazionalità (1.715 del Marocco, 39 della Libia, 35 dell'Algeria, 26 dell'Egitto, 7 della Tunisia, 6 del Mali, 4 del Sudan, 2 della Siria e 2 della Mauritania), salpata domenica pomeriggio dal porto di Tripoli e diretta in Sicilia, avrebbe fatto nuovamente rotta verso il nord Africa Lo ha reso noto la sala operativa della capitaneria di porto di Palermo. Sulla vicenda, ancora tutta da chiarire, è intervenuto il Viminale:

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'indicazione rivolta dal ministero dell'Interno ai ministeri della Difesa e dei Trasporti avrebbe vietato l'ingresso in acque territoriali italiane della nave finchè non c'è certezza su chi sono i passeggeri. Il Viminale ha inoltre invitato il ministero degli Esteri a mettersi in contatto con le autorità marocchine per cercare una soluzione. Solo lunedì sono arrivati circa 400 migranti. Nel centro di accoglienza ci sono circa 1.350 clandestini.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -