Trapani: finanziava i boss, arrestato imprenditore 49enne

Trapani: finanziava i boss, arrestato imprenditore 49enne

TRAPANI - Finanziava la malvita trapanese con i fondi prodotti dalla propria azienda edile. Così un imprenditore di 49 anni è stato arrestato dalla polizia di Stato. Si tratta di Salvatore Di Girolamo, di 49 anni, accusato di associazione mafiosa, corruzione aggravata e turbativa d'asta pubblica.

 

Il gip del tribunale di Palermo ha firmato la richieesta d'arresto, presentata dal procuratore aggiunto Roberto Scarpinato e del sostituto della Direzione distrettuale antimafia, Roberto Piscitello.

 

La Squadra Mobile di Trapani, attraverso una complessa attività di indagine, è riuscita a ricostruire i rapporti tra la mafia e l'imprenditoria locale e il meccanismo attraverso il quale Di Girolamo finanziava le cosche.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pare che l'imprenditore, in cambio dell'appoggio di Cosa Nostra per l'aggiudicazione degli appalti, offrisse alle cosche comandate dal boss Matteo Messina Denaro, il 10% degli introiti derivanti da questi lavori. Normalmente agli imprenditori i boss chiedono quote tra il 2-3%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -