Trapani, uccide l'ex moglie a coltellate. Poi si toglie la vita

Trapani, uccide l'ex moglie a coltellate. Poi si toglie la vita

Trapani, uccide l'ex moglie a coltellate. Poi si toglie la vita

TRAPANI - Al culmine di una violenta discussione ha ucciso la moglie a coltellate. Quindi si è tolto la vita, gettandosi da un viadotto. La tragedia si è consumata domenica a Partanna, in provincia di Trapani. Secondo una prima ricostruzione effettuata dai Carabinieri di Castelvetrano, che indagano sul drammatico episodio, Giovanni Riccobono, 51 anni, e Carmela Scimeca, 47, separati dallo scorso luglio, stavano litigando animatamente.

 

Improvvisamente il 51enne ha colpito l'ex con una serie di fendenti alle spalle e alla gola, uccidendola. Dopo l'omicidio, l'uomo è salito sulla sua auto e si è recato sul viadotto, lanciandosi poi nel vuoto. In casa, al momento del delitto, c'era il figlio 15enne, mentre l'altro figlio, 19enne, era assente. Nell'auto di Riccobono gli uomini dell'Arma hanno trovato una lettera datata 18 agosto in cui l'uomo preannuncia il proprio suicidio, scusandosi con moglie e figli.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -