Trapianto di polmoni: italo-argentina salvata sull'asse Forlì-Minnesota

Trapianto di polmoni: italo-argentina salvata sull'asse Forlì-Minnesota

Il prof. Venerino Poletti

FORLI' - La diagnosi era drammatica: fibrosi polmonare, una malattia spesso mortale che impediva ad una ragazza italo-argentina di 27 anni di respirare autonomamente. Ma grazie alla collaborazione tra l'U.O. di Pneumologia Interventistica del "Morgagni-Pierantoni" di Forlì e una delle più prestigiose cliniche al mondo, l'americana Mayo Clinic (Minnesota), la vicenda ha avuto un lieto fine: la ragazza è stata infatti sottoposta a Rochester ad un trapianto polmonare bilaterale.

 

"Quando  è stata visitata da noi - spiega il prof. Poletti, direttore dell'Unità Operativa di Pneumologia Interventistica del "Morgagni - Pierantoni" di Forlì - la ragazza presentava una fibrosi polmonare grave, una patologia progressiva e spesso fatale. L'unica opzione terapeutica proponibile da noi prontamente consigliata era il trapianto, che poteva  naturalmente essere effettuato ottimamente nei centri italiani. Ma su sua richiesta, in America vivono alcuni suoi parenti stretti, e grazie alla collaborazione scientifica che il nostro centro attua da anni con la Mayo Clinic,  l' abbiamo aiutata a prendere contatto con la Mayo Clinic. Lei ha scelto questo ultimo percorso e si è trasferita in USA, in attesa del trapianto."

 

La celebre clinica statunitense, che è una Fondazione pubblica senza fini di lucro e non prevede per statuto l'attività libero-professionale dei suoi medici, si è offerta di pagare una parte delle spese sostenute per il trapianto alla giovane. La restante parte è stata invece generosamente offerta dai datori di lavoro della ragazza trapiantata.

 

Un esemplare caso di generosità, ma soprattutto di collaborazione scientifica e professionale tra l'Unità Operativa di Pneumologia Interventistica dell' ospedale di Forlì e la statunitense Mayo Clinic, conosciuta in tutto il mondo per la diagnosi approfondita e relativo trattamento di problemi medici in ogni settore di specializzazione. Conduce inoltre ricerche mediche interdisciplinari ad ampio raggio per migliorare lo standard delle cure offerte ai pazienti.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -