Trasporti: autobus a metano, Guerra (Verdi) interroga la Regione

Trasporti: autobus a metano, Guerra (Verdi) interroga la Regione

BOLOGNA - Prendendo spunto dal Rapporto annuale di monitoraggio della mobilità e del trasporto pubblico locale, illustrato in Commissione, Daniela Guerra (verdi) ha presentato un'interrogazione, nella quale chiede i motivi per cui non ci si sia decisamente orientati verso l'acquisto di autobus con alimentazione diversa dal gasolio. Dai dati del rapporto, rileva la consigliera, che fornisce un quadro dettagliato del parco mezzi circolanti in Emilia-Romagna per il settore autofiloviario (complessivamente 3299 al 31 dicembre 2007), si deve dedurre, anche se non viene esplicitamente affermato, che in questi ultimi otto anni si è continuato ad acquistare, in gran parte, autobus alimentati a gasolio, seppure di classi ambientali meno impattanti sull'inquinamento atmosferico.

 

Infatti, precisa Guerra, le Aziende dell'Emilia-Romagna, grazie ai contributi di legge per la sostituzione degli autobus, hanno rinnovato il parco veicoli con l'acquisto di 1419 nuovi bus dal 2001 al 2007. Dalle figure e dalle tabelle del Rapporto, continua la consigliera, si ricava che, nello stesso periodo, a fronte di crescite decisamente limitate di veicoli elettrici (da 11% a 12%), a GPL (da 0 a 4%), ibridi (da 2% a 6%) e a metano (da 2% a 18%), la classe ambientale che ha registrato l'aumento maggiore è la Euro 3, che passa da 76 veicoli a 842. Guerra, quindi, rammentando che la Regione Emilia-Romagna per il triennio 2008/2010 ha a disposizione oltre 19 milioni di euro per la sostituzione di almeno 100 autobus e filobus con nuovi mezzi a basso impatto ambientale, sollecita la Giunta a fornire un chiaro indirizzo verso l'acquisto di veicoli a metano per i mezzi che verranno comprati nel triennio in questione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -