Trasporti, partita la sperimentazione della bigliettazione elettronica

Trasporti, partita la sperimentazione della bigliettazione elettronica

Bologna, Imola e Ferrara, autobus della rete urbana e suburbana. Ravenna, bus urbani. E' qui che è partita la sperimentazione della bigliettazione elettronica "Mi Muovo". In questa prima fase vecchi e nuovi titoli di viaggio - così come vecchie e nuove obliteratrici - "coabiteranno", e i vecchi abbonamenti rimarranno validi fino alla scadenza naturale. L'avvio della sperimentazione riguarda unicamente gli autobus del servizio urbano e suburbano, mentre per il servizio extraurbano e per i treni restano i tradizionali biglietti. Confermate le modalità di vendita dell'abbonamento integrato "Mi Muovo", "Mi Muovo Studenti" e "Mi Muovo Tutto Treno" nelle biglietterie di Trenitalia e di Atc.

 

Bologna, Imola, Ferrara
Sulle linee urbane e suburbane di Bologna, Imola e Ferrara, Atc ha avviato la fase di sperimentazione della bigliettazione elettronica integrata. Con la suddivisione del territorio in zone, a breve, la tariffa sarà calcolata non più facendo riferimento ai chilometri percorsi per compiere il tragitto ma al numero di zone attraversate. Le tariffe valide per le aree urbane di Bologna, Imola e Ferrara non subiscono variazioni. Fino al 31 marzo ci sarà una parziale coesistenza tra vecchi biglietti e nuovi titoli con banda magnetica, e tra vecchie e nuove obliteratrici. Sui bus extraurbani ci saranno invece solo le vecchie obliteratrici la cui sostituzione con i nuovi dispositivi comincerà dal primo aprile, data in cui entrerà a regime l'intero nuovo sistema di bigliettazione per il trasporto pubblico. I nuovi biglietti di carta, con banda magnetica (corsa semplice da 1 euro, carnet da 10 corse, abbonamento mensile) possono essere validati su entrambe le obliteratrici installate a bordo dei bus. I biglietti magnetici hanno infatti una parte rimovibile da asportare (strappando lungo la linea tratteggiata) nel caso in cui l'utente convalidi nell'obliteratrice di vecchio tipo. Nel nuovo validatore "Mi Muovo" invece i titoli vanno inseriti integri (nella fessura rossa situata nella parte superiore). Nuovo supporto, invece, per l'abbonamento annuale: è disponibile la nuova tessera in plastica con microchip. 



Gli abbonamenti annuali emessi fino al 31 dicembre 2009 saranno validi fino alla loro scadenza naturale, e non vanno quindi sostituiti con la nuova tessera. Gli altri "vecchi" titoli di viaggio resteranno validi solo fino al 31 marzo. Sarà possibile sostituire quelli non utilizzati entro il 31 dicembre 2010 solo ed esclusivamente nelle biglietterie aziendali di Bologna, Ferrara, Imola e Silla. Non cambia nulla per l'acquisto dei nuovi titoli di viaggio, disponibili nelle biglietterie aziendali di Atc e nelle rivendite autorizzate (tabaccherie e giornalai). Per informazioni: Bologna call center Atc, tel. 051 290290; Autostazione di Ferrara tel. 0532 599492, Biglietteria centrale Ferrara 0532 419474, Punto Bus Ferrara 0532 599490).

 

Ravenna
Sulla rete urbana di Ravenna Atm ha introdotto due tipologie di biglietti elettronici: quello di corsa semplice e i pluricorse. Il nuovo biglietto urbano è di carta, con banda magnetica. Costa sempre 1 euro e vale 60 minuti dal momento in cui viene convalidato. Per renderlo valido, occorre inserirlo nel nuovo validatore a bordo bus contrassegnato dal logo "Mi Muovo", nell'apposita fessura rossa in alto, che lo timbra e lo restituisce al passeggero. I biglietti pluricorse, che sostituiscono il carnet 10 biglietti per la rete urbana, sono di carta, con microchip contactless. Sono tessere a scalare, non ricaricabili, disponibili in due tagli: da 10 euro (in questo caso "contengono" 11 corse, con lo sconto del 10%), e da 20 euro (24 corse, sconto del 17%). Per convalidare basta avvicinare la tessera ai nuovi validatori, all'altezza della scritta "Validare qui!": se la convalida è corretta si accende la luce verde, si sente un "bip" e il display indica un "ok", seguito dal numero di corse ancora disponibili. I vecchi biglietti urbani e i carnet da 10 corse possono essere utilizzati fino a esaurimento, e comunque non oltre il 5 giugno di quest'anno e come d'abitudine devono essere timbrati nei vecchi obliteratori che rimangono a bordo dei bus. I nuovi biglietti elettronici sono in vendita al Punto Bus di piazza Farini (stazione Fs) e nelle rivendite autorizzate della città; presto saranno disponibili anche i nuovi abbonamenti ricaricabili, microchip contactless. Per informazioni, si può telefonare al numero 199.199.558.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -