Trasporto pubblico, in Romagna si scommette sul “Consorzione”

Trasporto pubblico, in Romagna si scommette sul “Consorzione”

FORLI' - Grosse novità sul fronte del Trasporto Pubblico Locale. Il CO.E.R. BUS di Lugo, struttura di cui fa parte anche il Consorzio C.R.Bus di Forlì-Cesena, oltre ad altre imprese della nostra provincia, ha ampliato la propria base associativa con l'ingresso di tre colossi del trasporto romagnolo: Coop. Trasporti di Riolo Terme, Sac di Cervia e Cosmobus di Rimini. Una aggregazione consortile dalle grandi potenzialità: 500 autobus, 530 addetti, un fatturato di circa 30 milioni di euro per oltre 100 imprese associate.

 

Il cosiddetto "Consorzione" intende dialogare con il mercato, interno ed europeo, essendo nato dalla voglia di mettersi insieme e non da spinte o esigenze politiche. Una struttura che ha raggiunto la maturità per uscire dallo stato di sub-concessione, per divenire partner importante delle aziende pubbliche senza dover ricorrere necessariamente ad aziende esterne.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dopo anni di servizio, l'affidabilità infatti non è più in discussione. Ribadita anche dalla disponibilità ad investire in tecnologie innovative e risorse umane, senza più il limite di piccole realtà frazionate. Non stiamo parlando, in sintesi, di un raggruppamento di pullman con un futuro di nicchia, ma di una realtà che intende interagire sui vari aspetti della mobilità e che lancia la sfida alle Amministrazioni locali della Romagna perché uniscano i tre bacini per una maggiore competitività a minori costi" si legge in una nota stampa diffusa da Cna Forlì-Cesena.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -