Trasporto pubblico sicuro: telecamere sui 280 autobus di Forlì-Cesena

Trasporto pubblico sicuro: telecamere sui 280 autobus di Forlì-Cesena

Trasporto pubblico sicuro: telecamere sui 280 autobus di Forlì-Cesena

Da 1 a 3 telecamere a bordo di tutti i 280 autobus che circolano nella provincia di Forlì-Cesena. Firmato venerdì il protocollo d'intesa tra Prefettura, Atr e Avm, per l'adozione di un sistema di videosorveglianza. "L'obiettivo - spiega Giulio Guerrini, direttore generale Atr - considerando che in una giornate feriale d'inverno sono 45mila le persone che usano il mezzo pubblico, è quello di migliorare il livello di sicurezza per i cittadini, ma anche di salvaguardare il patrimonio pubblico".

 

Insomma protezione anche contro gli atti vandalici. Il sistema di videosorveglianza, rigorosamente nel rispetto delle norme per la privacy, prevede, oltre alle telecamere, un computer di bordo in grado di memorizzare le immagini, permettendo il pronto intervento delle Forze dell'Ordine, in caso di necessità. Le immagini criptate vengono conservate per un massimo di 24 ore e le chiavi per l'accesso alle riprese sono in possesso solo di Atr  e Prefettura. Costo dell'operazione 700mila euro, all'interno del 2,2 milioni spesi per il telecontrollo della flotta.

 

"Si tratta di un'azione di sicurezza partecipata - sottolinea il Prefetto di Forlì-Cesena, Angelo Trovato - anche a fronte dello scollamento tra il grado di sicurezza reale e quello percepito".

 

Una camera sarà puntata sul posto di guida ed azionata dal conducente nel caso in cui lo ritenga necessario, "in questo modo non ci saranno angoli bui sugli autobus", conclude Ubaldo Marra, presidente Avm.

 

Chiara Fabbri

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -