Tredozio: inaugura domani la nuova sede dell'Ausl

Tredozio: inaugura domani la nuova sede dell'Ausl

TREDOZIO - Taglio del nastro per la rinnovata sede territoriale di Tredozio. Sabato 20, la struttura di viale Repubblica 28 sarà ufficialmente inaugurata alla presenza del sindaco di Tredozio Pier Luigi Versari, del vice-sindaco Luigi Marchi, del Direttore generale dell'Ausl di Forlì Claudio Mazzoni, dell'assessore al welfare della provincia di Forlì-Cesena Alberto Manni e dell'assessore alle politiche di welfare del comune di Forlì Loretta Bertozzi. La cerimonia, che inizierà alle 10, con ritrovo nella sede municipale, vedrà anche la firma di un protocollo d'intesa, per la realizzazione di servizi socio-sanitari, fra l'Ausl di Forlì, la casa di riposo "Brentani-Nuti-Bonaccorsi-Tredozi", la Società di Mutuo Soccorso e il Comune di Tredozio. Il taglio del nastro è previsto intorno alle 11.

 

La sede territoriale di Tredozio, nel corso del 2007, è stata completamente ristrutturata, eliminando le barriere architettoniche ed effettuando lavori di adeguamento. L'intervento è stato interamente finanziato dall'Ausl di Forlì, con un piccolo contributo da parte del comune di Tredozio, per una spesa complessiva di circa 350mila euro. A fine luglio, i servizi, temporaneamente trasferiti nella casa di riposo, sono così potuti tornare nella loro sede storica. All'interno, hanno trovato spazio il CUP, lo sportello unico dell'anagrafe sanitaria, la pediatria di comunità, comprese le vaccinazioni, il punto prelievi, l'attività ostetrica e ginecologica, l'ambulatorio cardiologico, l'igiene pubblica, e l'Avis, nonché la farmacia "Valenti&Fanelli".

 

«Per l'Ausl di Forlì si tratta di un passo avanti importante nella progressiva ristrutturazione delle sedi periferiche - commenta il Direttore generale dell'Ausl di Forlì Claudio Mazzoni - una volta ultimato l'ospedale, ci siamo attivati per dare risposte sanitarie il più possibile vicino al cittadino, in ottemperanza al principio di prossimità delle cure. L'adeguamento della sede di Tredozio conferma dunque il nostro impegno e la nostra attenzione per il territorio, in particolare per le vallate più lontane». Il rinnovato stabile di viale Repubblica costituisce un importante tassello anche nella strutturazione dei Nuclei di Cure Primarie. «Ogni volta che apriamo una nuova sede - prosegue il Direttore - cerchiamo di integrare al suo interno tutti i servizi dell'Azienda, sia quelli propriamente territoriali sia quelli erogati dai medici di medicina generale, così da creare sinergie e collaborazioni». E questo vale naturalmente anche per la sede di Tredozio, che ospiterà due medici di medicina generale, i dottori Giancarlo Aulizio e Patrizio Mazzolini, e la pediatra di libera scelta, la dottoressa Isabella Penazzi.

 

«In questo modo - illustra il dottor Mazzoni - si completa il Nucleo di Cure Primarie della val Tramazzo, articolato nelle due sedi di Tredozio e Modigliana, ugualmente fruibili dai cittadini dei due comuni». L'integrazione dei servizi è inoltre esemplificata dalla presenza, dell'Avis, al primo piano, e della farmacia "Valenti&Fanelli", trasferitasi al piano terra del rinnovato stabile. «Adesso, gli abitanti di Tredozio hanno la possibilità di trovare in unico punto tutte le risposte alle proprie esigenze di salute - spiega il Direttore - con percorsi facilitati e più vicini ai loro bisogni».

 

Grande soddisfazione per la riapertura della storica sede territoriale dell'alta val Tramazzo viene espressa anche dal vice-sindaco Luigi Marchi, assessore alle politiche socio-sanitarie, casa e famiglia. «Per Tredozio si tratta di un evento importante - commenta - avere tutte le attività socio-sanitarie raggruppate in un unico stabile è un considerevole vantaggio per i nostri cittadini, specie quelli anziani, che rappresentano il 35% della popolazione». L'investimento compiuto dall'Ausl di Forlì per rinnovare la struttura è stato quindi molto apprezzato. «Siamo grati all'Azienda per l'attenzione rivolta al nostro comune - prosegue Marchi - spesso, chi abita in montagna teme di essere abbandonato, invece in questo caso abbiamo visto confermato un impegno già testimoniato dalla ristrutturazione della sede di Modigliana».

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -