Treni bloccati, Milano nel caos. Formigoni accusa le Ferrovie

Treni bloccati, Milano nel caos. Formigoni accusa le Ferrovie

Treni bloccati, Milano nel caos. Formigoni accusa le Ferrovie

MILANO - A 48 ore dalla forte nevicata che ha investito in particolar modo il Nord Ovest, i trasporti ferroviari sono ancora nel caos. Presa d'assalto la stazione centrale di Milano, dove la situazione è arrivata a livelli esasperanti. Sono migliaia le persone in attesa: in un caso la Polizia è dovuta intervenire per impedire una sorta di assalto da parte dei passeggeri. Alcuni hanno persino provato ad aprire le porte delle carrozze già piene dell'Eurostarcity 9811 per Lecce.

 

La partenza del treno era prevista alle 11.35, ma è partito dal binario 19 solo due ore più tardi. Altri treni per il sud Italia sono stati presi d'assalto. Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha criticato la decisione di Ferrovie di sospendere autonomamente la circolazione dalle 4.45 alle 10 (orario poi anticipato alle 7.30).

 

Ottocento passeggeri sono rimasti bloccati per oltre sei ore a bordo di sette treni nel tratto lodigiano della linea Milano-Bologna. Ore interminabili, con le temperature poco lontane dallo zero. Sul posto sono arrivati i volontari della Protezione civile e della Croce Rossa. "È inaccettabile che Rfi pensi di poter prendere decisioni simili senza consultare la Regione - ha detto Formigoni - decisioni così devono essere condivise".

 

Il blocco, ha spiegato l'assessore alla Mobilità, Raffaele Cattaneo, è stato deciso autonomamente dalla società delle Ferrovie dello Stato dopo che "sulla linea Milano-Piacenza, un treno a lunga percorrenza ha fatto formare un arco voltaico fra il pantografo e il filo elettrico. Rfi nel timore di blocchi ripetuti ha sospeso la circolazione; questa decisione è anche comprensibile fra le 4.45 e le 5.45 del mattino, ma non è accettabile chiudere la rete dalle 4.45 alle 10. In ogni caso, ha tenuto a precisare Formigoni, "se andiamo a vedere quanto è successo nei Paesi vicini siamo nell'olimpo dell'eccellenza".

 

Per quanto riguarda la situazione successiva al blocco, Cattaneo ha voluto poi precisare che la riattivazione delle 7.35 di mercoledì è frutto di "una telefonata fra me, l'amministratore delegato di Ferrovie Nord Milano, Giuseppe Biesuz, e l'amministratore delegato di Trenitalia Mauro Moretti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -