Treni, da gennaio più fermate in Romagna per Eurostarcity, Eurocity ed Intercity

Treni, da gennaio più fermate in Romagna per Eurostarcity, Eurocity ed Intercity

Treni, da gennaio più fermate in Romagna per Eurostarcity, Eurocity ed Intercity

In una settimana da incubo per chi viaggia in treno, arriva una buona notizia: da gennaio verranno ripristinate alcune delle fermate cancellate a Faenza, Forli' e Cesena piu' quella di Fiorenzuola dei treni Eurostarcity, Eurocity ed Intercity. La notizia è stata diffusa nel corso dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna, l'assessore regionale ai Trasporti, Alfredo Peri, rispondendo ad un'interrogazione di Luca Bartolini (Pdl) che in particolare sottolinea il "trattamento di serie B" riservato alla Romagna rispetto all'Emilia.

 

Le ultime battute dell'interlocuzione "piuttosto nervosa" con Trenitalia, spiega Peri, hanno portato a "qualche parziale risultato": in particolare, da gennaio verranno ripristinate alcune delle fermate cancellate a Faenza, Forli' e Cesena piu' quella di Fiorenzuola.

 

L'obiettivo della Regione resta quello di ripristinare tutte le fermate soppresse, ricorda Peri, anche se i margini di manovra per viale Aldo Moro non sono molti: "E' un servizio nazionale, dovrebbe essere regolato da un rapporto tra il Governo e Trenitalia". Ma lo stesso Ministero, aggiunge l'assessore, "non era a conoscenza delle decisioni di Trenitalia".

 

Sul tema treni interviene anche la verde Daniela Guerra, che si concentra sui ritardi dell'Alta velocita': "Iniziati gia' con l'entrata in vigore del servizio", e quindi ben prima delle recenti nevicate, e che tra l'altro hanno finito per "aumentare anche i ritardi dei treni dei pendolari". Questo perche' se "il contratto di servizio prevede che la precedenza sia data ai treni dei pendolari- continua Guerra rivolgendosi a Peri- le assicuro che questo non avviene". 

 

L'assessore replica sottolineando "l'irrobustimento del cadenzamento e l'inserimento di nuove fermate", ma e' vero che "a Trenitalia abbiamo lanciato una sfida- aggiunge l'assessore- e non l'abbiamo ancora vinta perche' Trenitalia ed il Governo, che brilla per la sua assenza nell'interlocuzione con le Regioni, non stanno rispettando i patti". Intanto a Trenitalia "abbiamo comminato 13 milioni di multe", ricorda Peri, e "continueremo ad insistere fino ad assumere iniziative molto piu' forti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -