Treni, Parma (Lega): "La rivoluzione riguarda sempre l'aumento dei prezzi..."

Treni, Parma (Lega): "La rivoluzione riguarda sempre l'aumento dei prezzi..."

"Aumenti in arrivo per chi viaggia in treno: dal primo novembre infatti" - afferma Maurizio Parma, Capogruppo Regionale della Lega Nord - "tutte le tariffe dei biglietti, compresi gli abbonamenti, subiranno consistenti ritocchi al rialzo! E come se non bastasse, l'introduzione di abbonamenti specifici per i treni AV, ES ed ES City avrà come inevitabile ripercussione una serie infinita di disagi per i pendolari: se infatti oggi, coloro che hanno un abbonamento IC, per accedere ai treni ES City, ES e AV, hanno facoltà di acquistare un diritto di ammissione per singolo viaggio al costo di tre euro, o quella di scegliere un carnet elettronico valido per ottenere 20 prenotazioni sulla destinazione prescelta o un carnet cartaceo da 20 ticket, dal prossimo mese di novembre (cioè tra qualche giorno) queste possibilità non esisteranno più".

 

"Si potrà acquistare solo per ciascun viaggio il cambio servizio per abbonati, il cui costo è pari alla differenza tra i prezzi dei corrispondenti biglietti di corsa semplice, con un prezzo minimo di tre euro".

 

"Tutto ciò - continua Parma - si aggiunge ai pesanti aumenti dei mesi scorsi (l'ultimo a settembre) e ai soliti e continui disagi con i quali i pendolari sono costantemente costretti a misurarsi. Per queste ragioni mi chiedo che ruolo abbia la Regione e come mai non ci sia la volontà di intervenire evitando continue difficoltà per coloro che scelgono di viaggiare in treno".

 

"Inoltre, non si hanno ancora notizie in merito all'orario invernale che entrerà in vigore a dicembre e che dovrebbe subire pesanti variazioni con l'avvio dell'alta velocità. Nessuno si sta preoccupando di informare i viaggiatori".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mi sembra - conclude l'esponente del Carroccio - che tale atteggiamento sia alquanto irresponsabile ed altresì contradditorio, dal momento che da più parti si parla della necessità di incentivare l'utilizzo dei mezzi pubblici. Ma come è possibile che ciò avvenga in tali condizioni?"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -