Treni sporchi e usurati a Catanzaro, controlli dei Nas

Treni sporchi e usurati a Catanzaro, controlli dei Nas

Treni sporchi e usurati a Catanzaro, controlli dei Nas

Un'infezione dovuta alla puntura di una zecca contratta su un Intercity ha fatto scattare l'indagine dei Nas Carabinieri di Catanzaro su una dozzina di convogli ferroviari nazionali e regionali in transito nella stazione di Lamezia Terme (Catanzaro). Le condizioni dei treni sono state valutate irregolari in materia di sicurezza, sporcizia ovunque, compresi i servizi igienici, eccessiva usura degli arredi e dei rivestimenti.

 

L'ispezione, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lamezia Terme, ha coinvolto 32 vagoni che trasportano persone, nei quali non sono state riscontrate le condizioni igienico-sanitarie minime per passeggeri e personale. Una delle carrozze di un convoglio regionale è stata trovata in particolare situazione di degrado: la porta automatica rimaneva aperta durante la marcia.

 

Le prescrizioni di adeguamento sono state eseguite subito. Per i responsabili, due dirigenti dell'ente gestore, le sanzioni sono arrivate a 40mila euro.

 

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -