Trento, partorisce e uccide il figlioletto. Arrestata maestra 41enne

Trento, partorisce e uccide il figlioletto. Arrestata maestra 41enne

Trento, partorisce e uccide il figlioletto. Arrestata maestra 41enne

TRENTO - Ha tenuto per nove mesi nascosta la gravidanza al convivente e alla famiglia. E quando ha partorito ha soffocato il neonato. Una 41enne è stata arrestata dai Carabinieri di Trento con l'accusa di omicidio volontario. La tragedia è maturato nel giugno scorso, anche ci sono ancora alcuni punti oscuri da chiarire sul quale stanno lavorando gli inquirenti. I militari devono appurare dove sia stato gettato il cadavere del piccolo appena nato.

 

La donna, insegnante presso una scuola dell'infanzia del capoluogo, ha partorito durante una cena di famiglia. Secondo l'ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip di Trento Francesco Forlenza, tutti i partecipanti a quella cena di famiglia (il convivente della donna, il padre e l'anziano nonno della donna e il medico di famiglia) erano a conoscenza della sciagura. A sollevare il caso è stata la badante del nonno: morsa dai sensi di colpa, si è rivolta agli investigatori.

 

La donna ha raccontato di avere sentito una serie di vagiti e quindi di avere incrociato la maestra d'asilo nel giardino di casa con un fagottino in braccio sporco di sangue.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -