Trento, picchiata e sfigurata con l'acido. E' caccia al marito

Trento, picchiata e sfigurata con l'acido. E' caccia al marito

TRENTO – Si chiama Youssef Merzak, il giovane marocchino di 26 anni accusato di aver picchiato e poi sfigurato con l’acido muriatico e abbandonata come un rifiuto in strada la moglie 24enne di Trento, Maria Chiara Tonelli. La ragazza si trova ricoverata nel reparto di chirurgia plastica dell'ospedale di Verona. Il giovane era latitante dal novembre scorso dopo aver evaso gli arresti domiciliari per reati di droga.


L’episodio di violenza è stato compiuto nella nottata tra sabato e domenica dopo una giornata trascorsa assieme. A quanto pare la 24enne sarebbe stata aggredita in maniera premeditata nei pressi di un distributore nella zona di Cirè. Qui l’uomo l’avrebbe picchiata, per poi ustionarle il viso, gettandole dell’acido.


La ragazza è stata trovata in piena notte lungo la statale della Valsugana da un’automobilista nei pressi del Cirè di Pergine. Dopo esser stata ricoverata all’ospedale all'ospedale Santa Chiara di Trento, i medici hanno deciso di trasferirla a Verona al reparto ustionati. Gli inquirenti sono al lavoro per capire cosa abbia spinto l’uomo ad una simile violenza. Interrogativi che la giovane potrà dare una risposta non appena si sarà ripresa. Intanto la caccia all'uomo da parte delle forze dell'ordine continua.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -