Trivelle pronte ad entrare in azione nel Chianti

Trivelle pronte ad entrare in azione nel Chianti

FIRENZE – Scoppia la polemica in Toscana dopo le voci che si sono diffuse nei giorni scorsi circa l’ormai probabile messa in moto delle trivelle che dovrebbero andare a caccia di idrocarburi nella Valle del Chianti.


Uno dei più begli angoli di Toscana potrebbe venire così deturpato dalle esigenze di un’economia che ormai non ha più rispetto di nulla. La notizia delle imminenti trivellazioni viene smentita dalla Regione Toscana, che fa sapere di non aver concesso alcuna autorizzazione in merito.


"E' stata presentata una richiesta per la ricerca di idrocarburi gassosi. E' ancora in corso la conferenza dei servizi -precisano le fonti-. Comunque non si tratterebbe di una ricerca con trivellazioni, ma con ausili geoelettrici nel rispetto dell'ambiente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto si apprende, le trivelle dovrebbero andare a scavare in luoghi ‘sacri’ e invidiati da tutto il mondo come San Gimignano, la Valle del Chianti e parte della Val d'Orcia. In attesa che la terra cominci a tremare per il lavoro delle trivelle, a tremare sono i turisti che amano quelle zone, così suggestivi e dense di storia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -