Tsunami in Giappone, l'angoscia di uno studente nipponico rimbalza in Romagna

Tsunami in Giappone, l'angoscia di uno studente nipponico rimbalza in Romagna

Tsunami in Giappone, l'angoscia di uno studente nipponico rimbalza in Romagna

CESENA - Rene Enomoto è un ragazzo poco più che ventenne, originario di Soka in Giappone, che ha studiato a Cesena per tre mesi lo scorso anno. Ad ottobre è tornato a casa. Dopo il terribile terremoto che ha colpito il suo paese intorno alle 6.30 del mattino, ora italiana è ovviamente sconvolto, ma, ciò nonostante, racconta quello che ha vissuto e continua a vivere con il passare delle ore. In ciò che scrive sono palesi la disperazione e le difficoltà che sta affrontando

 

Il giovane che ha studiato a Cesena non riesce a mettersi in contatto con i suoi genitori. "Quando c'è stato il terremoto stavo lavorando in un ristorante - racconta il giovane raggiunto via mail nel primo pomeriggio di venerdì - All'inizio è si è fatto sentire poco e pensavo che sarebbe finito presto ma si è fatto sempre più forte e tutti sono scappati dal locale. Dopo 10 minuti c'è stata una nuova scossa e il panico è dilagato, tutti sono corsi in mezzo alla strada. C'era chi piangeva, ma anche chi scattava foto. Ora qui sono le 11 di sera e i treni sono ancora fermi".

 

"Ho incontrato i miei amici ed ora sono ancora con loro ma fino a poco tempo fa i telefoni erano tutti fuori uso. Tutt'ora le chiamate e l'invio di mail dal telefono non vanno, solo internet funziona e non sono riuscito a chiamare i miei genitori, non so se stanno bene o meno. Io abito vicino a Tokyo, ad un'ora circa di distanza dal centro e non sono vicino alla costa, così, per fortuna, non abbiamo subito danni dallo tsunami - spiega Rene - Molte persone provano a prendere taxi o bus, ma altre si avviano a casa a piedi, anche se ci metteranno più di tre ore. Anche io farò così, non ho mai sentito un terremoto così potente e sono ancora scosso e preoccupato per la mia famiglia e non penso riuscirò a mangiare. Sicuramente ci saranno altre scosse".

 

Alessandro Mazza

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -