Turismo, a Rimini il gotha del turismo mondiale

Turismo, a Rimini il gotha del turismo mondiale

Turismo, a Rimini il gotha del turismo mondiale

RIMINI - Sono 48 gli operatori accreditati allo stand dell'Emilia Romagna in occasione dell'ottava edizione del Travel Trade Italia, il più importante workshop per la commercializzazione del prodotto Italia nel mondo, che si terrà alla Fiera di Rimini il 24 e 25 ottobre, vera e propria "piazza affari" del turismo internazionale. Alla contrattazione dedicata all'industria delle vacanze italiana, sono attesi 600 buyers esteri provenienti da 59 Paesi.

 

Nello stand dell'Emilia Romagna "spettacoli" enogastronomici  e degustazioni

La regione Emilia Romagna sarà presente con uno stand di 1156 mq (situato nel padiglione C5 - Ingresso Ovest) all'interno del quale i 48 operatori, di cui 12 con box personalizzati,  presenteranno ai buyers internazionali proposte che spaziano dalla vacanza al mare a quella artistico culturale nelle città d'arte (tra mostre, borghi antichi, castelli, sagre e tradizioni popolari), dai soggiorni termali all'insegna del wellness agli itinerari naturalistici e sciistici dell'Appennino, dal turismo sportivo a quello enogastronomico.

 

Lo stand dell'Emilia Romagna è costituito da 8 totem, 2 per ciascuna delle quattro Unioni di Prodotto (Costa, Città d'arte, Appennino e Verde, Terme e Benessere) che recano alcune delle immagini più rappresentative del territorio. Al centro dello stand c'è un info-desk diviso in due parti: da un lato ci sono le postazioni con personale della Regione, di APT Servizi e del portale di promocommercializzazione turistica Visit Emilia Romagna, dall'altra quelle riservate alle quattro Unioni e ai Club di Prodotto associati.

 

Nei tre giorni di Fiera nello stand dell'Emilia Romagna è prevista un'animazione di tipo "gastronomico": uno chef, infatti, eseguirà 10 ricette tipiche del territorio nell'arco di quattro appuntamenti quotidiani. I piatti avranno ogni volta come pubblico un gruppo di 20 buyers stranieri che avranno l'opportunità di degustare le specialità cucinate. Venerdì 24 saranno preparati gnocco fritto, lasagne verdi alla bolognese, poveracce alla marinara e stridoli in umido. Sabato 25 i buyers potranno degustare alici marinate, passatelli in brodo, cardi alla parmigiana e cantarelle con la saba. Domenica 26, infine, sarà preparato  erbazzone e tigelle modenesi. Oltre alla distribuzione di gadget a tema gastronomico, per ogni ricetta preparata sarà offerta ai buyers la sua traduzione in lingua inglese.

 

 "Questa rassegna offre un'opportunità unica ai nostri operatori del turismo i quali verranno a contatto con i 600 buyers presenti - afferma Andrea Babbi, amministratore delegato di APT Servizi Emilia Romagna - In una fase di difficoltà economiche e di rapidi e continui cambiamenti in cui avanzano nuove forme di fare e vivere il turismo, c'è bisogno di innovazione anche nelle strategie commerciali, utilizzando nuovi canali. Vorrei ricordare il successo che sta ottenendo il nostro portale Visit, il sostegno che stiamo offrendo ai Club di prodotto sui mercati esteri e in tema di low cost, la pianificazione di nuove offerte e l'organizzazione di grandi eventi. E' basandoci su questi principi che abbiamo predisposto le strategie per il 2009".

 

Quattro educational di APT Servizi  per buyers internazionali

A chiusura dell'evento, APT Servizi Emilia Romagna ha in programma 4 educational tours riservati ad una quarantina di operatori internazionali. Il primo, previsto dal 26 al 29 ottobre, è legato alle città d'arte e all'enogastronomia e vedrà la partecipazione di 15 buyers: 9 statunitensi, 1 francese, 1 tedesco, 2 inglesi  e 2 italiani i quali visiteranno Faenza, Bologna e Modena. Il secondo, sempre in programma da domenica 26 a mercoledì 29, propone un tour che spazia dai motori allo shopping, dall'enogastronomia alle Terre Verdiane, toccando le città di Parma, Modena e Bologna.

 

A questo eductour parteciperanno 11 operatori: 5 dagli Stati Uniti, 1 dal Regno Unito, 1 dalla Germania, 2 dalla Russia, 1 dall'Ucraina e 1 dalla Norvegia. Borghi di mare e Rinascimento i temi dell'educational previsto dal 26 al 28 ottobre attraverso Cesenatico, Comacchio e Ferrara coinvolgendo 5 operatori: 1 statunitense, 1 polacco, 1 spagnolo 1 lituano e 1 italiano.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questo caso  verrà seguito un percorso all'insegna di arte, enogastronomia, tradizione e shopping.  Bagno di Romagna, Sarsina e Ravenna sono infine le località proposte dal 26 al 28 ottobre per un eductour  legato ad arte e benessere: le terme, l'antico borgo romano di Sarsina, che ha dato i natali a Plauto, e la preziosa arte di Ravenna saranno al centro dell'attenzione di 7 buyers provenienti da Usa (2), Russia (2), Germania (1), Repubblica Ceka (1) e Italia (1).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -