Turismo: gli stranieri vogliono la "vacanza d'esperienza"

Turismo: gli stranieri vogliono la "vacanza d'esperienza"

Turismo: gli stranieri vogliono la "vacanza d'esperienza"

Più di 2.000 incontri d'affari tra 80 tour operator esteri arrivati da tutto il mondo e 75 operatori dell'offerta turistica regionale, oltre 10milioni di euro di giro d'affari stimato in base ai contatti di questi giorni. E' questa la fotografia finale del Buy Emilia Romagna edizione 2010, che si è chiusa oggi, 28 aprile, con il Workshop a Palazzo Re Enzo a Bologna. Senza dubbio questo è l'anno della "vacanza d'esperienza", unita ad una particolare attenzione alle proposte legate al benessere e al cosiddetto "life style".

 

Senza dubbio questo è l'anno della "vacanza d'esperienza". Mai come in questa edizione tour operator indiani, turchi, tedeschi, russi, statunitensi, giapponesi - i buyer provenivano da 19 paesi - hanno chiesto (e hanno ottenuto) la vacanza piena di esperienze da vivere: lezioni di cucina, sfide di golf, visite alle acetaie, shopping, trattamenti benessere alle terme, trekking su e giù per l'Appennino.

 

Da 15 anni a questa parte il Buy Emilia Romagna, organizzato da Confcommercio Emilia Romagna in collaborazione con Apt Servizi regionale ed Enit, si conferma la vetrina di spicco per promuovere, ma soprattutto commercializzare, l'offerta della vacanza in Emilia Romagna.

 

Fra tante proposte di soggiorno, la cultura resta comunque uno dei primi punti di forza del territorio. Ma sempre di più è il life style dell'Emilia Romagna ad essere in cima ai desideri dei viaggiatori oltre confine: la passeggiata sotto i portici e la sosta in un bar del centro spizzicando cubetti di Parmigiano Reggiano e di mortadella conquista tutti. Il viaggiatore tipo che arriva in Emilia Romagna ha un'ottima cultura e una buona capacità di spesa.

Ultima sorpresa del Buy: la serata conclusiva al MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna (stasera) per respirare il mito felliniano a cui è dedicata la mostra, attualmente in corso, "Fellini. Dall'Italia alla luna", tra immagini e suggestioni inedite legate al Maestro riminese.

 

L'identikit dei nuovi turisti 2010 in Emilia Romagna

Gironzolando per il Workshop del Buy Emilia Romagna ecco le ultime tendenze e curiosità emerse tra quanti scelgono la vacanza lungo la via Emilia.

 

Indiani

DOVE VANNO. Bologna e le altre Città d'Arte. "Ma anche luoghi Verdiani e Appennino", dice Shekhar Niyogi, tour operator di Calcutta.

COSA FANNO. Vanno per negozi con il personal shopper, visitano cantine e acetaie, vanno pazzi per la nostra cucina. Metà degli indiani è vegana, ma l'altra metà apprezza il culatello&C.

NOTE PARTICOLARI. Amano molto l'Italia. Per loro Europa significa Italia e Grecia, cioè le culla della civiltà. Si prevede una crescita del 15% del turismo verso il nostro Paese.

QUANTO SPENDONO. Tra i 250 e i 350 euro al giorno, rigorosamente in hotel a 5 stelle.

 

 

Belgi

DOVE VANNO. Bologna, Ravenna, Ferrara e Città d'Arte in generale. Centri termali della regione.

COSA FANNO. Arrivano in business, si muovono in limousine, e dormono in hotel 5 stelle. Vanno per ristoranti ed enoteche, dice Freddy De Wit, tour operator di Anversa.

NOTE PARTICOLARI. E' stato Grisham, con il triller "The Broker", ad attirare la loro curiosità su Bologna. Vanno a cercare tutti i bar e le strade citate dal best seller dello scrittore americano.

QUANTO SPENDONO. Per un viaggio di 5 giorni, tutto compreso, sono capaci di sfiorare anche i 3.500 euro.

 

Turchi

DOVE VANNO. Dove possono vivere il life style dell'Emilia Romagna. Gli arrivi sono aumentati grazie al nuovo collegamento su Bologna. Fanno base a Bologna e da qui esplorano tutto il territorio.

COSA FANNO. Lezioni di cucina, visita alle aziende di produzione enogastronomica e alle cantine. Parole chiave: "Shopping, good food e life style" dice Enis Ozyurtcu, tour operator di Istanbul.

NOTE PARTICOLARI. Non vedono l'ora di fermarsi in un bar a sorseggiare un cappuccino per immergersi nell'atmosfera.

QUANTO SPENDONO. Non meno di 150 euro a testa al giorno.

 

Tedeschi

DOVE VANNO. "Esiste un forte segmento di appassionati di Golf" dice Dieter Weidenbach, Golf tour operator di Wuppertal, che vende vacanze esclusive sui green più belli del mondo.

COSA FANNO. Cercano ogni giorno un campo diverso e l'Emilia Romagna offre loro un servizio "chiavi in mano": ingresso ai Golf Club, disponibilità dei campi, iscrizione ai tornei.

NOTE PARTICOLARI. Arrivano in auto, in quattro o cinque ore di viaggio. Naturalmente tutti conoscono già Rimini, ma scoprono con piacere le altre Città d'Arte e ne sono conquistati.

QUANTO SPENDONO. Spendono circa 400 euro a testa in tre giorni.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -