Turismo, in Russia cresce la voglia di Romagna

Turismo, in Russia cresce la voglia di Romagna

RIMINI – Il mercato russo apre nuovi orizzonti per il turismo italiano e romagnolo: nel 2005 le presenze complessive sono state 571 mila (più 12.8 per cento rispetto al 2004), e sono salite a 680 mila al settembre 2006 (più 19 per cento). Se Rimini è il primo scalo italiano per volume di passeggeri charter dalla Russia (68 mila nel 2006), dallo scorso aprile anche l'aeroporto Ridolfi di Forlì è collegato a Mosca e San Pietroburgo con due voli settimanali di linea della Wind Jet che opereranno tutto l'anno e che già dalle prime prenotazioni promettono ottimi riscontri in termini di presenze. Visite in città d’arte, mare, entroterra e paesaggio, ma soprattutto lusso: questo chiedono i turisti russi, che oggi assieme agli arabi e i ‘nuovi ricchi’ d’Oriente rappresentano il mercato più appetitoso per il settore turistico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -