Turismo, missione elvetica per promuovere le città d'arte romagnole

Turismo, missione elvetica per promuovere le città d'arte romagnole

Mercoledì 22 settembre le Città d'Arte dell'Emilia Romagna saranno protagoniste in Svizzera, grazie ad un workshop organizzato da Apt Servizi e dall'Unione di Prodotto Città d'Arte, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana per la Svizzera (Ccis). L'importante appuntamento avrà come scenario Lugano, nel cuore del Canton Ticino, con l'obiettivo di stimolare i rapporti tra operatori turistici incoming, soci dell'Unione Città d'Arte, e buyer della domanda turistica svizzera, con particolare attenzione al bacino di lingua italiana.  Nell'ambito del workshop i seller selezionati, che presenteranno offerte legate al turismo culturale ed enogastronomico dell'Emilia Romagna, ma anche all'incentive e alle proposte relative agli eventi e alle strutture wellness, incontreranno tour operator e adv della Svizzera italiana, selezionati dalla Camera di Commercio Italiana per la Svizzera in collaborazione con Enit di Zurigo. 

 

Al termine del workshop è previsto anche un incontro con la stampa locale di settore a cui sarà presentata la ricca offerta delle Città d'Arte emiliano romagnole, puntando l'attenzione anche sull'ampio cartellone di eventi della seconda edizione del Wine Food Festival, il Festival del Gusto regionale, che prevede oltre 40 appuntamenti tra fiere, sagre e mostre mercato, distribuiti tra il primo week end di settembre e i primi di dicembre, per gustare le tante eccellenze enogastronomiche DOP, DOC e IGP dell'Emilia Romagna, andando alla scoperta delle sue tradizioni culinarie e di alcuni dei luoghi più belli della regione. Al termine della conferenza stampa il programma propone di passare dalle parole ai fatti, con una cena in cui si potranno gustare alcuni dei prodotti tipici della cucina emiliano romagnola. Prossimità, storia, tradizione e familiarità, sono questi - essenzialmente - i motivi per cui l'Italia mantiene una posizione privilegiata sul mercato svizzero delle vacanze: il nostro Paese, infatti, è al secondo posto (dopo la Germania) tra le principali destinazioni verso l'estero della Confederazione elvetica. Per quel che riguarda l'Emilia Romagna, nel 2009 si è registrato un incremento d'arrivi e presenze di turisti svizzeri rispetto al 2008: 144.000 gli arrivi per un + 6,04% e 853.100 le presenze con una variazione positiva del 3,26 (Fonte: Osservatorio Turistico Regionale).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -