Turismo, Ravenna: cultura e divertimento trainano la crescita

Turismo, Ravenna: cultura e divertimento trainano la crescita

Stagione turistica ampiamente positiva quella dei primi dieci mesi del 2007 nella provincia di Ravenna, migliore anche dell’anno passato. Sono quasi un milione e trecento, infatti, gli arrivi di turisti nel periodo gennaio-ottobre (+5,34%), superiori già al risultato dell’intero anno 2006. Ottimo risultato per Lugo, che ha incrementato gli arrivi del 23,3%, ma l’andamento è positivo in tutta la provincia, in particolare per Cervia (+5,22%) e Faenza (+5,56%).


“Gli arrivi di turisti nel periodo gennaio-ottobre 7 – precisa l’assessore provinciale al turismo Libero Asioli - sono risultati 1.265.776, rispetto a 1.259.585 di arrivi dell’intera stagione 2006, con un superamento, già al 31 ottobre di quest’anno, in valore assoluto, di 6.191 unità rispetto al risultato dell’intero anno 2006. Le presenze nel periodo gennaio-ottobre sono risultate 6.915.941 rispetto a 6.840.965 dell’intera annata 2006, con un superamento in valore assoluto, anche per le presenze, di 74.976 unità, rispetto al risultato dell’intero 2006”. Dal raffronto dei due periodi omogenei, gennaio-ottobre 2006 e 2007, si conferma l’andamento positivo della stagione 2007, con un incremento, sui dieci mesi, degli arrivi di 64.141 unità, pari al + 5,34% e delle presenze di 268.229 unità, pari al + 4,03%.


“Questi risultati, se correlati con un andamento semplicemente costante di arrivi e presenze di novembre e dicembre 2007, rispetto allo scorso anno, rendono realistica la previsione di un risultato finale, in termini di movimento turistico, dell’anno in corso, senza precedenti” sottolinea Asioli.


Dall’esame per località dei dati del periodo gennaio-ottobre, risulta per il Comune di Ravenna, che gli arrivi, pari a 546.906 sono in aumento di 24.197 unità (+ 4,63%) rispetto ai primi dieci mesi del 2006, mentre le presenze pari a 2.826.012, risultano in aumento di 85.726 unità (+3,13%). Per il Comune di Cervia, dai dati dei primi dieci mesi del 2007 risulta che gli arrivi sono stati 614.733 con un aumento di 30.513 unità (+ 5,22%), mentre le presenze sono risultate 3.772.046 unità, con un aumento di 154.153 unità (+ 4,26%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Per l’ambito territoriale che fa capo alla Società d’Area “Terre di Faenza”, gli arrivi sono risultati 64.718 con un aumento di 3.407 unità (+ 5,56%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le presenze, pari a 197.667 , risultano in aumento di 2.858 unità (+ 1,47%) rispetto ai primi dieci mesi del 2006. Positivi anche i dati dell’area lughese, con gli arrivi del periodo gennaio-ottobre pari a 26.520 unità, con un aumento di 5.024 unità (+ 23,37%) e le presenze, risultate 58.906 unità, con un incremento di 9.009 unità (+18,06%), rispetto allo stesso periodo del 2006.


“Si tratta di risultati eccezionali che possono fare del 2007 l’anno che supera tutti i dati delle annate precedenti. Risultati raggiunti grazie alle strategie messe in campo da Regione, Provincia e Comuni ma anche da parte delle imprese. Nel 1982, i 7 milioni e 91mila presenze sono state raggiunte grazie a 659mila arrivi. Le presenze attuali sono il frutto di un numero doppio di arrivi con tutto ciò che ne consegue rispetto ai costi di gestione maggiori a carico delle singole imprese”.


“I nuovi collegamenti tra Faenza e Firenze rappresentano un’occasione positiva per il nostro territorio realizzata da Trenitalia Toscana, in sinergia con gli enti locali” commenta l’assessore provinciale ai trasporti Gino Maioli - mi auguro che Trenitalia Emilia-Romagna consideri concretamente la possibilità di attuare sinergie di orario e di servizi che adesso di fatto mancano. Ciò consentirebbe finalmente il collegamento diretto tra Ravenna e Firenze con tutto ciò che ne consegue in termini di offerta turistica”.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -