Turismo, riviera romagnola promossa a pieni voti dagli stranieri

Turismo, riviera romagnola promossa a pieni voti dagli stranieri

Otto in pagella per la riviera romagnola. E’ il voto che 776 viaggiatori intervistati nell’ambito di un’indagine tra gli ‘ospiti’ atterrati a Rimini nel 2007, hanno attribuito alla qualità della vacanza made in Romagna. Piacciono i voli a basso costo, ma anche la cordialità della gente, la qualità del cibo e le opportunità di svago e divertimento hanno contribuito a confermare il successo del ‘prodotto’ turistico romagnolo. Internet il principale strumento di informazione.


Il prezzo medio di un volo low cost dalle città europee collegate all’aeroporto di Rimini è in linea con le aspettative dei turisti europei. Sono diversi i motivi che orientano la scelta del turista verso l’utilizzo del volo low cost: economici (in primo luogo), di flessibilità di orario e comodità, legati alla prenotazione on line. Il dato emerge da una ricerca svolta da JFC per conto dall’Unione di Prodotto Costa presentata oggi all’aeroporto di Rimini. E’ stata realizzata tra il luglio e il settembre 2007 intervistando 776 viaggiatori di dieci paesi (cui 218 tedeschi e 148 inglesi). Si tratta di una mole notevole di dati e informazioni importanti per capire non solo le scelte fatte da questi turisti ma per mettere a punto efficaci azioni promozionali. Se il volo a basso costo è stato decisivo per scegliere la Riviera (è di 116 euro la media di risposte per un “prezzo ideale” per un biglietto di andata e ritorno) in testa alle motivazioni del viaggio figurano la spiaggia e il mare; la cordialità della gente; la qualità del cibo; l’opportunità di svago e divertimento.


Internet è stato decisivo sia per conoscere l’esistenza dei voli (per il 63%) che per la prenotazione (fatta così dal 68% dei viaggiatori).


L’utilizzatore dei voli low cost è atterrato a Rimini con la famiglia (46%), con amici (37%), con gruppi organizzati (7%). Il 60% ha prenotato un mese prima di partire; il 17% tre-quattro settimane prima; il 9% sette-quindici giorni prima; il 14% pochi giorni prima della partenza. Per quanto riguarda il luogo di soggiorno, una volta arrivati all’aeroporto di Rimini, con un volo low cost circa nove turisti su dieci hanno soggiornato in una località della Riviera adriatica dell’Emilia-Romagna (di cui l’88% nella Riviera di Rimini) mentre altri hanno scelto i Lidi Marchigiani, le città d’arte italiane, la Toscana e altre località. Questi turisti, in prevalenza (il 79%), hanno soggiornato in albergo (il 70,2% in hotel a tre stelle). Alta è stata la soddisfazione (96% degli intervistati) per la vacanza apprezzando nell’ordine: l’organizzazione della spiaggia (34,8%), il clima (33,2%), l’enogastronomia (29,2%), l’ospitalità della gente (29%), la bellezza del mare (29%), la bontà della struttura ricettiva (18,6%), l’offerta di vita notturna e divertimento (12,6%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qual è l’identikit di chi ha scelto un volo low cost? In base ai dati delle 776 interviste fatte dalla ricerca questo turista, nel 68% dei casi, ha meno di 44 anni; è in prevalenza donna (52%); come lavoro fa l’impiegato (18%), l’imprenditore e dirigente (17%) mentre il 29% è studente. E’, infine, interessante sottolineare come l’86% di chi è interessato a riacquistare un volo low cost per Rimini (oltre otto su dieci) lo farà già nel 2008.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -