Uccide il fratello. Dopo la confessione si suicida

Uccide il fratello. Dopo la confessione si suicida

Uccide il fratello. Dopo la confessione si suicida

CAMPOBASSO - Ha assassinato il fratello a coltello e, dopo aver confessato il delitto al telefono ai Carabinieri, si è suicidato. La tragedia si è consumata martedì sera a Campobasso. L'omicida è Michele Salvatore e viveva a pochi chilometri di distanza dal fratello Tonino. Qualche anno fa aveva tentato di togliere la vita ad un'operatrice della casa famiglia che lo ospitava a causa dei suoi problemi psichici, colpendola alla testa con un apriscatole. La donna rimase gravemente ferita.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovane fu condannato per tentato omicidio ad otto anni in primo grado, pena poi ridotta a sei anni in appello. Recentemente si era incatenato davanti al tribunale di Campobasso, sostenendo di essere vittima di errori commessi, seconda la sua opinione, da diverse autorità locali. Michele Salvatore ha aggredito il fratello , uccidendolo a 150 metri di distanza in un campo. L'assassino è stato trovato senza vita mercoledì mattina e si sarebbe suicidato con la stessa armata usata per uccidere il fratello.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -