Ucciso a coltellate a Porto Corsini, ecco i due ricercati

Ucciso a coltellate a Porto Corsini, ecco i due ricercati

I fratelli Vertone: a sinistra Salvatore (41 anni), a destra Giovanni (38)

RAVENNA - Svolta nelle indagini sul barbaro assassinio di Andrea Tartari, ucciso a coltellate domenica sera a Porto Corsini, sulla riviera ravennate. La Procura della Repubblica di Ravenna, dopo le indagini svolte dai carabinieri della compagnia di Ravenna, ha emesso fermo di indiziato di delitto nei confronti di due fratelli casertani, Salvatore (41 anni) e Giovanni (38 anni) Vertone. I due risultano attualmente ricercati su tutto il territorio nazionale.

 

Le foto dei due ricercati sono state diffuse dai carabinieri. Salvatore Vertone è nato il 6 agosto del 1967, è alto 178 cm, ha capelli corti castani, occhi verdi ed indossa occhiali da vista a forma quadrata.

 

Giovanni Vertone, invece, è nato il 20 gennaio del 1970, è alto 174 cm, ha capelli, rasati e con calvizie avanzata, castani, occhi verdi. Entrambi risultano essere del comune di Mondragone, in provincia di Caserta.

Commenti (32)

  • Avatar anonimo di gabRA
    gabRA

    RAVENNA AI RAVENNATI! OLIO DI RICINO PER QUESTE DUE BESTIE

  • Avatar anonimo di Enrico
    Enrico

    Neppure gli animali hanno un comportamento simile.. uccidere gratuitamente e poi scappare !! Ai Lavori forzati con una palla al piede da 100Kg !! a vita !! magari in una discarica !!

  • Avatar anonimo di acasavostra
    acasavostra

    Pena di Morte!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Avatar anonimo di acasavostra
    acasavostra

    buon compleanno in GALERA!!!!!!!!!!!!!! BESTIA

  • Avatar anonimo di Serena
    Serena

    Che gente... Speriamo che in carcere ci stiano e per sempre. E anche male.

  • Avatar anonimo di acasatua
    acasatua

    e li acchiappano...

  • Avatar anonimo di acasatua
    acasatua

    questione di tempo!

  • Avatar anonimo di acasatua
    acasatua

    ;-)...

  • Avatar anonimo di acasavostra
    acasavostra

    devo cambiare login, è proprio brutto acasavostra

  • Avatar anonimo di acasavostra
    acasavostra

    at salut se vivi a cesena da un anno sai cosa vuole dire

  • Avatar anonimo di acasatua
    acasatua

    amen.

  • Avatar anonimo di acasavostra
    acasavostra

    rispetto e onore a acasatua

  • Avatar anonimo di acasavostra
    acasavostra

    speriamo che li prendano presto, prima che facciano del male a qualcunaltro

  • Avatar anonimo di acasatua
    acasatua

    vivo a cesena da un anno,sono un dipendente a contratto e pago le tasse come pochi.non credo di essere uno spiantato.sono andato via da napoli perchè a parità di stipendio vivrei ancora con i miei genitori a 35 anni!al contrario di quanto si possa credere napoli città ha un costo della vita alto.credetemi,soffro molto quando vedo e sento certe cose perchè amo la mia città come fosse parte della mia famiglia.certi commenti fanno male alle tantissime persone perbene che cercano di migliorarsi e di costruire qualcosa di buono a prescindere da dove provengano e dove vivano...partecipo al dolore della famiglia tartari.con rispetto.un napoletano.

  • Avatar anonimo di larealtà
    larealtà

    acasatua perchè non la dici tutta??che si le aziende del nord scaricano al sud, ma che per farlo pagano profumatamente clan come quello dei casalesi, e questi sono fatti, non chiacchere...io sono originaria campana, ma di una provincia sana e piccola..nulla a che vedere con napoli e Caserta...per questo in passato ho cercato di avvicinarmi anche a ragazzi napoletani che vivono qui da noi, e il risultato è sempre stato truffe, e minacce...mio padre, che nel sud ha vissuto, studiato e lavorato, mi ha sempre raccontato di menti brillanti e persone speciali, ma mi ha anche sempre detto che chi ha voglia di fare rimane spesso e volentieri giu, mentre gli spiantati si spostano, perchè delinquere qui o la per loro cambia poco...e ti posso garantire che è la verità...quindi non nascondiamoci dietro un dito o dietro il fantasma del razzismo...è vero, i deliquenti li abbiamo anche noi, ma vatti a leggere le statistiche dei casi di delinquenza risolti nelle nostre zone e dimmi se è il caso di non essere realisti, per una volta....

  • Avatar anonimo di acasatua
    acasatua

    I veleni del Nord scaricati in Campania. Indagati 50 imprenditori titolari di aziende in Lombardia, Liguria, Toscana, Lazio. La Procura di Napoli sta per spedire gli avvisi di garanzia Sono quasi pronti, rappresentano il secondo importante passo nellŽinchiesta sul disastro ambientale tra Napoli e Caserta, provocato dal patto dŽacciaio tra clan dei Casalesi, imprenditori del Nord che sversavano abusivamente evadendo il fisco e titolari di ditte per lo smaltimento della Campania. Rifiuti normali e speciali, spesso tossici. Stanno per partire oltre cinquanta avvisi di garanzia con la stessa accusa verso il Centro e il Nord Italia. Verso quelle regioni dove hanno sede vari tipi di ditte chiamate in causa dallŽimprenditore pentito Gaetano Vassallo. Anche se il suo elenco non è completo. Le indagini coordinate dallŽAntimafia stanno ricostruendo una ragnatela di interessi e rapporti dŽaffari illeciti ben più fitta.Racconta il collaboratore di giustizia Dario De Simone agli inquirenti: «Furono convogliati grossi quantitativi di rifiuti provenienti dal Nord Italia. Per esempio ricordo la grande consistenza di rifiuti provenienti dallŽarea bresciana, da Firenze, da Prato, da Santa Croce sullŽArno, da Lucca e da Viareggio. Poi accadde che vennero fatte delle grosse buche per lŽestrazione di inerti da asservire ai lavori stradali in zona. Si trattava di buche di alcuni milioni di metri cubi che lŽorganizzazione ritenne opportuno utilizzare come discarica, proprio per proseguire nellŽaffare rifiuti che si era rivelato molto lucroso. Arrivavano oltre cento camion di rifiuti al giorno... ».Quei cento camion al giorno arrivavano dal Nord Italia. E lŽelenco delle ditte che Gaetano Vassallo fornisce agli inquirenti è parziale. Ma preciso. Parla di una ditta di Lucca (che scarica "pulper" di cartiera, un rifiuto speciale) e di una di Candidino di Capannoni (Lucca) che dava duemila euro mensili alla camorra soltanto per avere la disponibilità della discarica anche senza utilizzarla.

  • Avatar anonimo di Max221
    Max221

    caro signor pedro,vorrei farle notare che a forza di non fare "di tutta l erba un fascio",si è arrivati al fatto che i nostri lidi ravennati per non parlare del riminese, sono colmi di meridionali e ciò è coinciso con un escalation di crimini in cui i terroni sono sempre coinvolti quanto gli albanesi. La mafia al nord non l'hanno portata i settentrionali. Ovvio che i delinquenti li abbiamo anche in casa nostra,ed appunto per questo motivo ci bastano loro, senza bisogno che bestie disoccupate del sud vengano a dettare la loro legge della giungla terrona qua da noi.

  • Avatar anonimo di gabRA
    gabRA

    allora 2 settimane fa alla taverna bukowski si è verificato un episodio simile (per fortuna li' ci si è fermati solo al pestaggio brutale ai danni di un ragazzo che probabilmente ha detto una parola di troppo) protagonisti tanto per cambiare un gruppo di ragazzi del sud, che si sono accaniti con violenza inaudita su di lui ; episodi di cronaca riguardano al 90% meridionali e stranieri non è questione di razzismo è la realtà ; siamo stanchi di essere vittime di questi soprusi e di essere terrorizzati a casa nostra. Sindaco Matteucci apri le orecchie e inizia a far rispettare la legalità e non solo ad applicarla con le contravvenzioni ai ravennati che vanno a Marina la domenica.

  • Avatar anonimo di Pedro
    Pedro

    Vorrei evidenziare che non ci devono passare di mezzo tutti i meridionali se due persone del genere hanno fatto una cosa così brutale, spezzando la vita ad un giovane. Cosa ci centrano gli innocenti? Vorrei sapere che fossero stati due a nord oltre la linea di ANCONA se 'acasavostra' si fosse espreso questo modo. Cercate piuttosto di scrivere opinioni sensate. Se sono loro i veri colpevoli, perchè al momento sono presunti, devono esser puniti con l'ergastolo! Ma per favore, che non si parli male del centro-sud italia. Mi sembrano messaggi razzisti.

  • Avatar anonimo di acasatua
    acasatua

    anche il latino...magari con la dogana i vostri rifiuti industriali non arriverebbero sotto casa mia!in ogni caso per questi criminali ci vorrebbero i gulag, troppo comoda la galera a spese nostre...

  • Avatar anonimo di Federico
    Federico

    Per chi ha un blog, pubblicate le foto delle due bestie dapperutto.

  • Avatar anonimo di acasavostra
    acasavostra

    per esprimervi vi vuole la macchina con 200 cv e i coltellii, altrimenti non ci riuscite: BESTIE!

  • Avatar anonimo di acasavostra
    acasavostra

    acasatua: un meridionale sensibile

  • Avatar anonimo di acasavostra
    acasavostra

    non imorta sempre defecazioanalis sono, e la geografia finisce ad Ancona, poi ci vorrebbe il Passaporto

  • Avatar anonimo di acasatua
    acasatua

    e sono casertani,non napoletani...impara la geografia dopo...

  • Avatar anonimo di acasatua
    acasatua

    ingegneri come te,giusto?impara l'italiano prima...

  • Avatar anonimo di acasavostra
    acasavostra

    saranno sicuramente due ingegneri nucleari del cnr

  • Avatar anonimo di acasavostra
    acasavostra

    hanno con H

  • Avatar anonimo di acasavostra
    acasavostra

    Col bel mare che anno a casa loro, mi piacerebbe sapere cosa ci facevano 2 napoletani con 2 coltelli a Portocorsini? andavano a cozze sul molo?

Commenti meno recenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -