Un lungo week end di Ferragosto nel parco delle Foreste casentinesi

Un lungo week end di Ferragosto nel parco delle Foreste casentinesi

Sabato torna a Badia Prataglia, paese sul crinale tosco-romagnolo avvolto dalla porzione più selvaggia delle Foreste casentinesi, la manifestazione ormai tradizionale nell'estate del Parco  "Maestri del legno".  Il programma di valorizzazione di una risorsa straordinaria e competenze antiche prevede esposizioni e dimostrazioni di scultori, artisti ed artigiani. Dalle 10 ci saranno l'apertura degli stand con presentazione di manufatti artigianali e prodotti tipici, dimostrazione della lavorazione del legno e intreccio dei panieri e impagliatura delle sedie.


Alle 16 si potrà partecipare a canti e balli della tradizione popolare con il gruppo "La Leggera". Saranno aperti anche il museo forestale "Carlo Siemoni" e la mostra di pittura "Colori del Casentino" di Roberta Piemonte. Sarà possibile anche assistere alla proiezione di filmati sulle tradizioni e sugli antichi mestieri a cura del Centro risorse educative e didattiche della comunità montana del Casentino
Alle 16,30 ci sarà una degustazione di polenta dolce con ricotta.


E' un'iniziativa realizzata in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato, la comunità montana del Casentino servizio CRED e le associazioni di Badia Prataglia.
Per informazioni e prenotazioni si possono chiamare il centro visita del Parco di Badia Prataglia, al numero 0575. 559477, o il consorzioCasentino sviluppo e turismo, al numero 0575. 520511.

La mostra di fotografia naturalistica "De natura" sarà visibile sabato e domenica dalle 16 alle 18 al centro visita di Castagno d'Andrea (via della Rota, 8 - Castagno d'Andrea - tel. 055. 8375125, e-mail: cv.castagnodandrea@parcoforestecasentinesi.it). 
L'esposizione è dedicata alle meraviglie della natura. Vengono catturati scorci del patrimonio naturale del Parco, scatti di fauna selvaggia e le immagini vincitrici del Campionato italiano di fotografia naturalistica.
La mostra "Percorsi d'acqua nel territorio londese", sabato e domenica dalle 16 alle 19, è ospitata dal centro visita di Londa (località Parco del Lago, Londa - tel. 055. 8351202  e 348 7375680, e-mail: cv.londa@parcoforestecasentinesi.it).

 

Le 14 tavole parlano del reticolo idrico di Londa, della storia e delle modifiche ambientali locali che hanno portato alla nascita del lago che attornia il paese e quello del Moscia, della vita nei laghi e nei torrenti, dei pesci, degli insetti e delle evoluzioni delle specie dovute agli interventi dell'uomo. Il percorso fornisce delle indicazioni anche su come pescare nel rispetto della natura e dei pesci.

Venerdi si potrà partecipare, nell'area di Ridracoli, a "Trekking notturno nel bosco"  uscita notturna nella foresta e lungo le rive del lago. Al rientro ci sarà una piccola pausa ristoratrice presso il rifugio Cà di sopra.
Il ritrovo è alle 18, 30 presso Idro, ecomuseo delle acque di Ridreacoli. Si parte dal borgo di Ridracoli per descrivere un percorso di 12 chilometri (circa 5 ore).
E' necessario portare acqua, cena al sacco e abbigliamento adeguato alle escursioni (k-way e scarponcini).
Al termine del trekking è possibile pernottare (prenotazione obbligatoria) presso una delle strutture ricettive dell'area.

 

Sabato tornano le escursioni in battello elettrico sulle fresche, smeraldine e purissime acque del bacino di Ridracoli. Ci si stacca dal molo ogni ora, dalle 11 alle 17, accompagnati da una guida ambientale. Per la sera, la stessa organizzazione, insieme alla pro loco di Corniolo, propone "Cena al chiaro di luna", presso il giardino botanico di Valbonella (Corniolo di Santa Sofia). 


Per domenica Atlantide, la cooperativa che gestisce i servizi di svago e divulgazione dell'invaso, ha previsto la giornata (dalle 10 alle 19) "Ferragosto con noi". Ci saranno tanti giochi d'acqua per bambini e famiglie e una "cocomerata" finale per tutti 
Domenica, dalle 15 alle 18, si può anche andare alla scoperta della flora del Parco nazionale, seguendo i percorsi tematici del giardino botanico di Valbonella.  
 Per ulteriori informazioni si può chiamare Idro - ecomuseo delle acque di Ridracoli al numero 0543 917912. Si può anche scrivere a ladigadiridracoli@atlantide.net.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -