Un treno Ravenna-Firenze, la proposta turistica di Bartolini e Bazzoni (Pdl)

Un treno Ravenna-Firenze, la proposta turistica di Bartolini e Bazzoni (Pdl)

Un treno Ravenna-Firenze, la proposta turistica di Bartolini e Bazzoni (Pdl)

Il ripristino della linea ferroviaria transappenninica Faenza-Firenze ha aperto una grande via di comunicazione fra la Romagna e Firenze. Ora si chiede una linea diretta tra Ravenna ed il capoluogo toscano. La proposta è dei consiglieri regionali Gianguido Bazzoni e Luca Bartolini (Pdl): "Un collegamento diretto tra Ravenna e Firenze (via Faenza), senza cambi e senza problemi di coincidenze, sarebbe una grande spinta alla mobilità ed un grosso impulso per il turismo culturale, raccordato anche con la riviera romagnola".

 

I consiglieri, in una mozione, ricordano che la Regione Toscana avrebbe istituito il treno Minuetto, "con partenze ed arrivi ogni due ora, da e per il centro di Firenze, frequentatissimo anche e soprattutto nei giorni festivi e nei mesi estivi". La linea diretta Ravenna-Firenze (via Russi) - si legge nel documento - permette di andare "da centro città a centro città in 30 minuti", ma gli "orari di arrivo e partenza fra Ravenna, Faenza e Firenze non sono quasi mai correlati" e soprattutto, nei giorni non lavorativi, quando sarebbe massima l'affluenza dei potenziali utenti sulla linea per Firenze, i treni non viaggiano.

 

"Compito delle FER-Ferrovie Emilia-Romagna - scrivono Bazzoni e Bartolini - dovrebbe quindi essere quello di creare alternative per decongestionare le linee principali e di individuare nuove linee, in modo da corrispondere ai mutamenti nella mobilità intraregionale e di correlarsi alle ferrovie delle altre regioni per quella interregionale".

 

Gli esponenti del pdl aggiungono che "Ravenna, pur essendo raggiunta da più linee ferroviarie, risulta di difficile accessibilità per i problemi strutturali di queste linee e per una programmazione di orari, percorrenze e composizione dei convogli che non favorisce collegamenti veloci e razionali".

 

Il documento impegna quindi la Giunta regionale ad attivarsi con la Regione Toscana per valutare le reciproche convenienze ad una linea diretta interregionale fra le due città, a porre come obiettivo immediato delle FER quello di accordarsi con le ferrovie toscane e dello Stato per istituire un nuovo treno con le stesse frequenze del Minuetto, anche nei giorni festivi ed a tenere conto di questo percorso nel nuovo PRIT-Piano regionale integrato dei trasporti che la Regione si appresta a definire.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -