Una giornata di studio contro le discriminazioni

Una giornata di studio contro le discriminazioni

Tre seminari, nove laboratori di approfondimento, una tavola rotonda e una conferenza conclusiva: questo il programma del secondo ciclo di incontri LABdi - Laboratorio sulle forme della discriminazione, istituzioni e azioni positive - che si svolgerà da marzo a novembre 2010. 
Il programma sarà presentato mercoledì 3 febbraio, a Bologna, nel corso di una giornata di studio,  intitolata "Ambiti e forme della discriminazione: approcci teorici, casi concreti e politiche pubbliche di contrasto" (ore 9,45 - 18 - Auditorium Regione Emilia-Romagna, v. Aldo Moro 18).


In questa nuova edizione di LABdi, progetto realizzato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università di Modena e Reggio Emilia, gli ambiti di riflessione, ricerca e intervento saranno le discriminazioni verso le persone con disabilità e verso i migranti, con specifica attenzione al contesto del mondo del lavoro. L'obiettivo è quello di mettere sotto la lente d'ingrandimento le criticità e le risorse nelle esperienze di integrazione fra servizi, per evidenziare come migliorare prassi, procedure e metodologie operative. Il nuovo progetto si rivolge in particolare agli operatori della formazione professionale, operatori dei Servizi per il lavoro, Comuni e AUSL (Area dei Servizi Sociali) e Associazioni delle persone con disabilità presenti nella Consulta Regionale.Il programma prevede a marzo 2010 tre seminari orientati a sistematizzare i temi analizzati dal punto di vista dell'ordinamento giuridico e della riflessione socio-politica.

 

Ad aprile/maggio 2010 nove laboratori organizzati nei territori provinciali e rivolti agli operatori direttamente coinvolti in relazione con le utenze approfondiranno l'analisi della casistica, mentre a settembre 2010 una tavola rotonda presenterà alcune buone prassi di contrasto alle forme di discriminazione nei luoghi di lavoro. A novembre 2010 una conferenza conclusiva analizzerà l'esito del percorso. 

Programma della giornata di studio
Mercoledì 3 febbraio - ore 9,45 - 18
Bologna, Auditorium Regione Emilia-Romagna (v. Aldo Moro 18).
Nella prima parte dell'incontro, moderato dall'assessore regionale a Scuola, Formazione, professionale e lavoro Giovanni Sedioli, si parlerà di "Forme della discriminazione, istituzioni, azioni positive: un primo approdo", con l'obiettivo di ripercorrere le riflessioni e le idee emerse nel corso del primo ciclo di seminari.  Interverranno Nicola Fiorita, docente di Diritto ecclesiastico dell'Università della Calabria e Thomas Casadei, ricercatore in Filosofia del diritto dell'Università di Modena e Reggio Emilia. 

 

Nella seconda parte della mattinata, presieduta da Giovanni Bissoni, assessore regionale alle Politiche per la Salute, si parlerà di "Cornici teorico-pratiche per la lotta alle discriminazioni: dall'etica della cura all'approccio delle capacità", con interventi di Brunella Casalini, docente di Filosofia politica e di Teorie della giustizia dell'Università di Firenze, di Eva Kittay studiosa di fama internazionale nell'ambito degli studi sulla disabilità della Stony Brook University di New York, e di Gianluca Busilacchi, docente di sociologia dell'organizzazione dell'Università di Macerata.


Nel pomeriggio, a partire dalle 15,  al centro della discussione "Forme della discriminazione, istituzioni, azioni positive: un nuovo progetto". Presiederà l'assessore regionale alle Politiche sociali Anna Maria Dapporto, e interverranno Gianfrancesco Zanetti, docente di Filosofia del diritto dell'Università di Modena e Reggio Emilia e direttore scientifico di Labdi, Udo C. Enwereuzor, del COSPE, Flaviano Zandonai di Iris Network Rete nazionale degli istituti di ricerca sull'impresa sociale, e Angelo Irano, responsabile di "Azione di Sistema Welfare to Work  per le politiche di re-impiego" di Italia Lavoro S.p.A. 
In allegato il programma completo.

Per maggiori informazioni: labdi@regione.emilia-romagna.it; www.labdi.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -