Unabomber, per Zornitta decisiva l'ultima perizia

Unabomber, per Zornitta decisiva l'ultima perizia

Trieste - ''Per l'ingegner Elvo Zornitta non cambia assolutamente nulla, resta indagato''. Cosi' il procuratore capo della Direzione distrettuale antimafia di Trieste, Nicola Maria Pace, su quanto scritto nella perizia, disposta dal gip di Trieste Enzo Truncellito, ed eseguita dall'esperto Alessio Plebe.

Secondo quanto scritto oggi sul 'Corriere del Veneto' Nicola Maria Pace direbbe che il lamierino trovato in un ordigno inesploso nella chiesa di Sant'Agnese a Portogruaro (Venezia), e attribuito a unabomber, non sarebbe stato manomesso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

''Le perplessità sulla presunta manomissione c'erano e restano, per me non c'è nulla di nuovo'' ha affermato il Procuratore generale di Venezia, Fortuna. Contrario i difensori di Zornitta che parlano di ''manomissione matematica''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -