Unabomber, spunta una seconda forbice

Unabomber, spunta una seconda forbice

TRIESTE – Nuovo colpo di scena nell’ambito dell’inchiesta su Unabomber. Secondo l'avvocato Maurizio Paniz, del collegio di difesa dell'unico indagato, l'ingegnere di Corva di Azzano Decimo, Elvo Zornitta, “è probabile che le forbici utilizzate per l' alterazione delle tracce dei tagli sul lamierino di un ordigno inesploso attribuito a Unabomber siano state due”.


L’avvocato ha parlato riassumendo le conclusioni dei periti della difesa che hanno portato al rinvio dell'incidente probatorio nell' inchiesta sul bombarolo del Nordest.


Nel frattempo è stato disposto da parte del Gip di Trieste, Enzo Truncellito, un supplemento alla superperizia sulla forbice sequestrata il 24 marzo 2006 all'ingegnere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Procura della Repubblica di Trieste ha riconosciuto "la pertinenza, rilevanza e ammissibilità processuale" della richiesta della difesa dell' ingegner Elvo Zornitta per un accertamento tecnico integrativo sulla "probabile alterazione del reperto-lamierino".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -