Unità d'Italia, Savignano: viaggio nel Risorgimento per celebrare il 17 marzo

Unità d'Italia, Savignano: viaggio nel Risorgimento per celebrare il 17 marzo

SAVIGNANO - La memoria del contributo di Savignano di Romagna al Risorgimento italiano testimoniata in lettere, avvisi, proclami, opuscoli e ritratti dal 1831 al 1870. E' quanto propone la mostra storico documentaria Savignano di Romagna nel Risorgimento italiano che sarà inaugurata giovedì 17 marzo 2011 alle ore 16,30 alla Vecchia Pescheria (Corso Vendemini, 51) alla presenza del Sindaco Elena Battistini, dell'Assessore alla Cultura Antonio Sarpieri, del Direttore dell'I.C.S. Paola Sobrero e di Vittorio Cuccia del laboratorio di restauro del libro del Monastero di Santa Maria del Monte di Cesena che si è occupato del restauro dei circa 100 pezzi tra lettere, memorie, avvisi, proclami, opuscoli, cataloghi e ritratti (solo alcuni, la maggior parte probabilmente sono andati perduti durante la guerra) raccolti ed esposti da Luigi Topi alla Mostra del Risorgimento Nazionale di Roma nel 1911 e ora riproposti. I documenti sono suddivisi in tre periodi: dal 1831 al 1840, dal 1841 al 1850, dal 1861 al 1870, corrispondenti a quasi cento pezzi restaurati. Si evince dalla documentazione che parteciparono a campagne e spedizioni militari del Risorgimento 93 savignanesi nel 1848, 60 nel 1849, 96 nel 1859, 63 nel 1860. Furono 59 a prendere parte alle varie spedizioni, 49 i volontari con Garibaldi, 168 complessivamente i soldati volontari e di leva nell'esercito regolare.

 

Il materiale, ritrovato in occasione del restauro dell'archivio storico comunale, riguarda documentazione emessa dalle autorità savignanesi dell'epoca ma anche memorie che rientrano nel più ampio contesto del Risorgimento. Si tratta di oggetti che subirono consistenti danneggiamenti durante la guerra. Tra questi anche ritratti di persone che, in veste di volontari o militari, avevano preso parte alle campagne. Per una trentina di questi ritratti formato tessera si è potuto risalire all'identità, i restanti sono rimasti anonimi.

Tutti i documenti, manoscritti e a stampa, sono originali e sono stati sottoposti a specifici interventi di recupero presso il Centro di Restauro del libro del Monastero di Santa Maria del Monte di Cesena, grazie al contributo e al sostegno di sponsor savignanesi. Il ringraziamento va al dott. Roberto Valducci, al dott. Bruno Bisacchi e al Marchese Guelfo Guidi di Bagno. Hanno collaborato la Rubiconia Accademia dei Filopatridi e il Sig. Giuseppe Venturi.

 

"Celebrare i 150 anni dell'Unità d'Italia - dichiara il Sindaco Elena Battistini - restituendo alla memoria e alla consapevolezza il contributo determinante e significativo di una piccola patria come era allora Savignano nel contesto del movimento risorgimentale per l'unificazione e la libertà della grande patria ci sono sembrati una testimonianza e un contributo da trasmettere e valorizzare, a distanza di un secolo dalla celebrazione di quel cinquantesimo di allora, ricco di passioni e di memorie ancora vive".

 

All'inaugurazione seguirà il concerto per piano solo del M° Franco Benedetto Morri che proporrà musiche e brani del Risorgimento e dell'Unità d'Italia con la partecipazione del soprano Lara Ballardi. Il concerto si svolgerà alla Sala Allende (corso Vendemini 18) con inizio alle ore 18. Ingresso libero.

 

Tutte le iniziative godono del patrocinio della Presidenza dei Ministri.

 

Savignano di Romagna nel Risorgimento italiano

Mostra storico documentaria

a cura dell'Istituzione Cultura e dal Comune di Savignano sul Rubicone

17 marzo-10 aprile 2011

Galleria della Vecchia Pescheria, c.so Vendemini, 51

inaugurazione 17 marzo ore 16,30

apertura: dal lunedì al sabato su richiesta

sabato e domenica dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18,30

Ingresso libero.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -