Università: da Regione parere favorevole ad indirizzi su borse di studio

Università: da Regione parere favorevole ad indirizzi su borse di studio

BOLOGNA - La commissione "Turismo Cultura Scuola Formazione Lavoro Sport" ha espresso parere favorevole (astenute le opposizioni) sullo schema di delibera della Giunta regionale che fissa le direttive all'Azienda regionale per il diritto agli studi superiori che dovrà emanare i bandi di concorso relativi alla concessione dei benefici per l'Anno Accademico 2008/09, assegnando all'Azienda il relativo finanziamento nazionale. Nell'Anno Accademico appena concluso, ha fatto notare l'assessore Paola Manzini, per la prima volta le borse di studio hanno coperto il 100% degli aventi diritto. Lo schema di delibera stabilisce i requisiti di merito e di reddito (familiare) per gli studenti che vorranno avanzare richiesta, non limitandosi alle borse di studio, ma considerando altre modalità di contributo (per esempio, alla mobilità), assegni formativi, servizi abitativi e ristorativi, prestiti.

 

Gli importi annui sono: 4.523 euro per gli studenti fuorisede, 2.493 euro per gli studenti pendolari, 1.705 euro per gli studenti in sede. Nella delibera si definisce la borsa di studio come una forma di prestito, che diventa a fondo perduto (e quindi non deve essere restituito) solo se gli studenti meritevoli e privi di mezzi conseguono determinati risultati nell'Anno Accademico per il quale la borsa di studio viene assegnata; il merito è pertanto valutato sia ai fini dell'accesso che per confermare l'assegnazione, verificando ex-post l'effettivo raggiungimento degli obiettivi. Nella seduta odierna, la commissione ha poi approvato, in sede consultiva, il Rendiconto dell'esercizio finanziario 2007 dell'IBACN della Regione Emilia-Romagna.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -