Università, lavoro più 'facile' per chi studia a Rimini

Università, lavoro più 'facile' per chi studia a Rimini

Università, lavoro più 'facile' per chi studia a Rimini

RIMINI - Studiare a Rimini garantisce degli esiti occupazionali superiori alla media nazionale: l'85,7% dei laureati del Polo di Rimini dell'Università di Bologna trova infatti lavoro al termine del proprio percorso di studi. È questo il dato più evidente che emerge della ricerca che Uni.Rimini Spa ha commissionato ad AlmaLaurea Srl (e realizzata da SWG Trieste) per conoscere il quadro dello stato occupazionale dei laureati del Polo di Rimini: una ricerca per capire le risposte del mercato ai profili professionali che vengono formati presso la sede universitaria riminese.

 

Il collettivo indagato

Per la realizzazione della ricerca sono stati coinvolti 3.085 laureati della sede di Rimini dell'Università di Bologna (799 laureati nel 2003; 791 nel 2004; 795 nel 2005; 700 nel 2006) di cui 932 laureati pre-riforma, 2.099 laureati di primo livello; 54 laureati di secondo livello. Il tasso di risposta è stato dell'82,2% degli intervistati.

 

I dati della ricerca 2009

Dei laureati del 2003 è occupato il 91,1%; del 2004 il 90,0%; del 2005 l'82,4%; del 2006 il 79,4%: la media è pertanto dell'85,7%.

Anche il tasso di disoccupazione è migliore a Rimini rispetto alla media italiana: sul totale dei laureati del 2003, i disoccupati sono il 4,1%; per il 2004 sono il 5,3%; per il 2005 sono il 7,5%; per il 2006 sono il 7,7%. Rimini ha pertanto il tasso più basso rispetto alla media delle Università italiane: a cinque anni dalla laurea (laureati nel 2003) è del 5,5% (contro il 4,1% del Polo di Rimini); a tre anni dalla laurea (laureati nel 2005) è del 10,0% (contro il 7,5% del Polo di Rimini).

 

Condizione occupazionale per titolo conseguito

La condizione occupazionale per titolo conseguito evidenzia come, percentualmente, fra le Facoltà che garantiscono i migliori esiti occupazionali ci sono:

 

-                     Economia del Turismo: l'85% dei laureati del Corso di Laurea in Economia del Turismo (pre-riforma) lavora; mentre il 5,5% non cerca lavoro; dei laureati in Economia del turismo (Laurea di primo livello) è occupato il 74,2%, mentre non cerca lavoro il 12,9%.

-                     Farmacia (pre-riforma): il 95,3% dei laureati ha trovato lavoro; il 4,7% non cerca lavoro.

-                     Controllo e qualità dei prodotti per la salute (laurea di primo livello): è occupato il 100% dei laureati.

-                     Culture e tecniche del costume e della moda (laurea di primo livello): è occupato l'81,2% dei laureati; mentre non cerca lavoro il 5,6%; Sistemi e comunicazione della moda (Laurea Specialistica): lavorano il 100% degli intervistati.

 

L'alta percentuale degli occupati che ha scelto percorsi di studio afferenti alle aree di Economia del Turismo, Moda e "Benessere" trova riscontro nelle tre aree di eccellenza produttiva ed economica del nostro territorio: questa integrazione con il sistema economico territoriale ha permesso di costruire un legame molto forte con le imprese, ben rappresentato attualmente dalle circa 1500 aziende convenzionate - di cui oltre 600 situate nella provincia di Rimini - per i tirocini formativi degli studenti. Inoltre, i laureati del Polo di Rimini restano a lavorare sul territorio provinciale (o regionale), assicurando pertanto una crescita della professionalità dei settori in cui trovano impiego.


Tipologia di contratto

Lavora a tempo indeterminato il 52,0% degli intervistati; il 9,6% svolge lavoro autonomo effettivo; a tempo determinato è impiegato il 19,5%; ha un contratto di inserimento o apprendistato il 7,7%; un contratto di collaborazione il 7,5%; altra tipologia di lavoro atipico viene svolta dal 2,0%; l'1,7% è senza contratto; lo 0,1% non risponde alla domanda.

Il dato come si può notare è estremamente positivo sia in termini quantitativi che in termini qualitativi. Infatti la tipologia contrattuale che viene mediamente proposta ai nostri laureati è stabile e strutturata. Come comunicatoci dalla stessa Società alla quale abbiamo commissionato la ricerca, gli esiti occupazionali a Rimini sono superiori rispetto alla media delle altre Università italiane.

 

Le caratteristiche dei laureati

Il 14,4% dei laureati prosegue il lavoro iniziato prima della laurea; ha un lavoro stabile il 61,5% degli occupati. L'82,7% considera almeno abbastanza efficace il titolo di laurea conseguito. Il guadagno medio è di 1.263 euro al mese, in linea con le indagini a livello nazionale.

 

Alcune conclusioni

In sintesi da questi dati possiamo trarre due considerazioni di ordine generale:

 

1.                  I corsi attivati dall'Università di Bologna presso il Polo di Rimini rispondono in maniera ottimale alle esigenze di profili professionali che provengono dal mercato del lavoro, in modo particolare nelle tre aree Moda, Benessere, Turismo, che costituiscono le eccellenze del nostro territorio, a evidenziare un'ottima integrazione con il sistema delle imprese.

 

2.                  Il lavoro, già avviato alcuni anni fa, di integrazione fra la dinamica formativa universitaria e di sperimentazione pratica all'interno delle aziende, attraverso le convenzioni di tirocinio formativo, sta dando i primi importanti frutti.

 

In futuro attraverso una nuova ricerca vorremmo sondare i seguenti aspetti:

 

-                     L'effettiva permanenza presso le imprese del territorio riminese dei nostri laureati;

-                     Come questa immissione, qualora verificata dai dati, di un ingente numero di risorse umane formate a livello universitario, possa o potrà produrre effetti, in termini organizzativi e competitivi, nelle Piccole e Medie Imprese del nostro territorio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -