Usa, aggressione in discoteca: ferita studentessa romana

Usa, aggressione in discoteca: ferita studentessa romana

C'e' una ragazza italiana tra i giovani che sono stati feriti da un uomo che ha aperto il fuoco contro un gruppo di studenti di fronte ad una discoteca di Portland, uccidendo due ragazze prima di suicidarsi.

 

Lo ha reso noto la polizia della citta' dell'Oregon che oggi ha ricostruito la dinamica della sparatoria avvenuta nella notte tra sabato e domenica, quando Erik S. Ayala, di 24 anni, ha sparato, senza un apparente motivo, contro il gruppo di ragazzi, tra i quali molti stranieri, negli Stati Uniti con i programmi di scambio, uccidendo Martha "Tika" Paz de Noboa, una 17enne peruviana, e Ashley Wilks, 16enne.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'attentatore avrebbe utilizzato, secondo la polizia,  una pistola italiana, una "Tanfoglio", arma solitamente utilizzata nel tirasegno. Dentro l'abitazione dell'aggressore, poi, la polizia avrebbe trovato una busta recante la scritta "da aprire domenica mattina". All'interno una sorta di ‘testamento'. "Lascio tutto quel che ho, la mia auto e la mia Playstation, ai miei amici", sarebbero le parole contenute nel documento. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -