Valanghe sulle Alpi, tre morti

Valanghe sulle Alpi, tre morti

Valanghe sulle Alpi, tre morti

Sono tre le persone che sabato hanno perso la vita per le valanghe sulle Alpi, mentre tre snowboardisti umbri che erano dati per dispersi in Abruzzo sono stati ritrovati. Altri due escursionisti si sono salvati per miracolo in Lombardia. Il Soccorso alpino del Trentino invita gli escursionisti a evitare sia lo sci che il fuoripista in montagna domenica. Per il Centro regionale nivometeo dell'Arpa Lombardia è assolutamente vietato la pratica del fuori pista.

 

In Trentino, precisamente sulla Paganella nella zona di Dosso Larici, un escursionista è morto d'infarto sotto una valanga. Si tratta di un poliziotto di 29 anni in servizio alla Polizia Ferroviaria di Lecco, ma originario di Macerata. Altre due persone sono state estratte vive con lievi lesioni. I tre stavano camminando con le ciaspole quando dalla montagna s'è staccato un lastrone di neve e ghiaccio dalla parete a circa 40 metri di altezza.

 

Uno scialpinista è morto sulle montagne dell'Alto Adige, nei pressi di monte Elmo a Sesto Punteria dopo essere stato travolto da una valanga caduta. Un altro sciatore è stato travolto e ucciso da una valanga sopra Valtournenche, in Valle d'Aosta, nella zona del Monte Roisetta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -