Valentino Rossi e Belen Rodriguez tra i 'miti' dei bambini

Valentino Rossi e Belen Rodriguez tra i 'miti' dei bambini

Valentino Rossi e Belen Rodriguez tra i 'miti' dei bambini

ROMA - Valentino Rossi, Belen Rodriguez, Michelle Hunziker, Mike Bongiorno e Fabrizio Corona. Sono i miti per i bambini tra i 7 e gli 11 anni. E' quanto emerge dal decimo Rapporto nazionale sulla condizione dell'infanzia e dell'adolescenza presentato da Eurispes e Telefono Azzurro. Il campione di Tavullia e la showgirl argentina sono in testa alle preferenze rispettivamente con il 16% (28,8 fra i maschi) e l'8,2%. Il 27,1% (32,3% le femmine) ha dichiarato di non voler assomigliare a nessuno.

 

Un quarto degli intervistati ha utilizzato l' opzione 'altro', specificando il personaggio preferito: il 31% di questi ha indicato Michelle Hunzicker e Mike Bongiorno mentre il 25,4% l'attrice Brenda Asnica, protagonista del telefilm 'Il mondo di Patty'. Un percentuale minima, 1,2%, ha come modelli Fabrizio Corona. Sono pochi i bimbi che cercano di ispirarsi a persone socialmente impegnate (come Roberto Saviano, indicato solamente dallo 0,4%) o a esponenti nel mondo della ricerca come Rita Levi Montalcini (solo l'1,1% l'ha indicata).

 

Il rapporto ha illustrato come i bambini di questa fascia d'età siano praticamente "schiavi" della televisione: solo il 4% non ne fruisce mai. L'8,1% guarda la tv per più di 4 ore al giorno; complessivamente il 44,7% la guarda da 1 a 2 ore (31,2%) e da 2 a 4 ore (13,5%); ne fruisce solo per un'ora il 37,4% dei piccoli. Tra i programmi preferiti, in testa c'è la fiction "I Cesaroni" con il 17,7%, seguita dai "Simpson" (15,3%) e da "Paperissima" (9,6%). Il "Grande Fratello" cattura il 2,9% dell'attenzione. I bimbi trovano "fastidioso" vedere scene di sesso e/o nudo presenti in film e telefilm (62,5%) o quelli di guerra e/o morte nei telegiornali (69,7%), seguite da scene di violenza (57%), dalla volgarità e dalle parolacce (56,4%).

 

Tra gli adolescenti italiani, il 20,8% ha ammesso di aver fumato cannabis o marijuana, contro un'ampia fascia di ragazzi che non ha mai avuto esperienze di questo tipo (79,2%). I ragazzi maschi di questa fascia, che va dai 12 ai 19 anni, nel 25,7% dei casi hanno fatto uso di marijuana o hashish contro il 18,5 delle coetanee del sesso opposto. La maggior parte (46,2%) di coloro che hanno ammesso di fumare viene definito un fumatore occasionale perché consuma marijuana circa una o due volte l'anno. Il 21,7 ne fa uso una volta al mese 21,7%. Il 12,2% dei ragazzi ha affermato di fumarne una canna a settimana. Sono il 10,8% coloro che ne fanno uso più volte al giorno; mentre la percentuale di coloro che fumano canne una volta al giorno scende al 4,2%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -