Valmarecchia in Romagna, Pini (Lega): "Passaggio storico"

Valmarecchia in Romagna, Pini (Lega): "Passaggio storico"

RIMINI - "Quello di oggi è un passaggio storico e unico. Chi ha cercato di ostacolarlo dicendo che ci sono altre situazioni simili in Italia dimentica che è il solo referendum svolto congiuntamente da sette comuni, non singolarmente, proprio perché c'è la necessità di riportare nella propria terra, la Romagna, quei comuni che le sono stati strappati 193 anni fa in maniera assurda. L'unico gruppo che ha votato in modo compatto a favore della legge è stata la Lega Nord. Purtroppo devo osservare una parziale disomogeneità da parte del Pdl ".

 

Lo dichiara l'on. Gianluca Pini, Segretario Nazionale Lega Nord Romagna, a seguito del via libera della Camera alla proposta di legge per il distacco dalle Marche dei comuni dell'Alta Valmarecchia.

 

"Chi disconosce le ragioni storiche, geografiche, culturali, etniche ed economiche dell'appartenenza dell'Alta Valmarecchia alla provincia di Rimini, alla Romagna - spiega l'on. Pini -  fa un esercizio di ipocrisia che noi non possiamo accettare. Non c'è il rischio di nessun Risiko, né alcuna forzatura. Quello che compie la Camera oggi non è solo il semplice voto di una legge, ma è un atto di giustizia verso coloro che, in maniera convinta e attraverso l'espressione di un voto democraticamente espresso con forza (l'84% dei votanti ha detto sì), vogliono tornarsene a casa. Questo è l'unico principio che ha animato il sottoscritto, l'on. Pizzolante e gli altri firmatari della legge. Voglio ringraziare infine - conclude il parlamentare leghista -  tutti coloro che hanno reso possibile questo passaggio, a partire dal Ministro Maroni, il sottosegretario Davico, il Presidente Bruno, la relatrice Dal Lago e tutti coloro che hanno reso possibile il referendum".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -