Valmarecchia, le Marche confermano: ''No all'ingresso in Romagna''

Valmarecchia, le Marche confermano: ''No all'ingresso in Romagna''

La Regione Marche ha confermato il suo ‘no’ al passaggio dei sette comuni della Valamarecchia dalla provincia di Pesaro-Urbino a quella di Rimini. Nell’aula del consiglio regionale marchigiano è esplosa la protesta dei tanti cittadini che hanno gremito la sala, che hanno gridato “buffoni buffoni” indossando una maglietta con la scritta ''84% sì per la Valmarecchia in Emilia Romagna”. Qualcuno si è spinto a definire la votazione “una pagina nera della democrazia''.


Il no al distaccamento dei sette comuni (Casteldeci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant’Agata Feltria e Talamello) che si erano pronunciati con il referendum a favore della secessione, era già arrivato nei giorni scorsi dalla giunta regionale marchigiana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consigliere regionale, con i voti favorevoli del centrosinistra e il no dei partiti di opposizione, ha confermato quella decisione. Tuttavia va ricordato che il parere di giunta e consiglio regionale marchigiano non è vincolante rispetto alla decisione finale, che spetta comunque al parlamento.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -