Varese, abusa per 24 anni della figlia. Poi mette le mani sulla nipotina

Varese, abusa per 24 anni della figlia. Poi mette le mani sulla nipotina

Varese, abusa per 24 anni della figlia. Poi mette le mani sulla nipotina

MILANO - Ha abusato della figlia per 24 anni. Poi ha messo le mani addosso anche alla nipotina di 7 anni. E' stata la figlia stessa a denunciare alla polizia il padre, un ex operaio transfrontaliero, ormai 60enne. L'uomo è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto dalla procura di Varese per abusi sessuali ai danni della nipote. Tutto ha avuto inizio quando la piccola, oggi 9 anni, ha chiesto alla madre se dalle analisi del sangue era possibile scoprire se fosse incinta.

 

La donna, sottoponendo la figlioletta ad una serie di domande, ha così scoperto che il nonno aveva abusato sessualmente della nipotina in almeno due occasioni. Nessun rapporto completo. La figlia ha poi messo alle strette suo padre. Quest'ultimo prima ha negato, poi ha confessato gli abusi sulla piccolina. Dopo la confessione la figlia si è presentata con il marito in questura e ha denunciato tutto. Il sessantenne si è poi autodenunciato.

 

Gli agenti della Squadra Mobile di Varese hanno interrogato tutti i familiari scoprendo dallo zio della bambina che il padre aveva abusato della sorella da quando era piccola e anche dopo il matrimonio. Il 60enne è stato rinchiuso nel carcere di Varese e il gip ha convalidato la custodia cautelare.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -