Vendemmia, le grandinate in Romagna provocano un calo del 5% della produzione

Vendemmia, le grandinate in Romagna provocano un calo del 5% della produzione

Vendemmia, le grandinate in Romagna provocano un calo del 5% della produzione

BOLOGNA - Il 2010 vedra' in Emilia Romagna un calo della produzione vinicola del 5%, compensato pero' da una migliore qualita' delle uve, specialmente per quanto riguarda lambrusco e vini bianchi. Enoteca regionale Emilia Romagna e Assoenologi diffondono in una nota queste previsioni per l'annata, cominciata in ritardo di due settimane a causa delle basse temperature primaverili. La vendemmia e' iniziata l'ultima settimana d'agosto in Romagna, e in questi giorni in Emilia: secondo le prime stime, il calo e' dovuto principalmente ad alcune grandinate in Romagna.

 

Incidono anche gli espianti effettuati utilizzando i contributi dell'OCM, la nuova legge europea sul

vino. Per l'Emilia si prevede una produzione stabile intorno ai 3.150.000 ettolitri. Nell'insieme la sanita' delle uve e' ottima sia in Emilia che in Romagna, caratterizzata da una gradazione media leggermente piu' bassa rispetto anni precedenti ed elevati livelli di acidita'; gli attacchi di Botrytis e altre malattie sono stati decisamente contenuti. Se settembre si manterra' soleggiato, ventilato, privo di piogge persistenti e con la stessa escursione termica di questi giorni allora sara' possibile considerare il 2010 una ottima annata. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -