Verghereto il Governo sull'E45: "I lavori maggiori terminati entro novembre"

Verghereto il Governo sull'E45: "I lavori maggiori terminati entro novembre"

Verghereto il Governo sull'E45: "I lavori maggiori terminati entro novembre"

CESENA - Il Governo ha risposto all'interpellanza urgente del Pd, sostenuta dall'on. Gozi, sui tempi di realizzazione delle opere e a dare conto delle motivazioni che hanno prodotto gli interminabili cantieri sulla E45, con particolare riferimento al tratto della zona di Verghereto. Il sottosegretario alle infrastrutture e trasporti Bartolomeo Giachino ha riferito che i lavori di maggior impatto saranno terminati entro novembre.

 

"Il Pd assicura una stretta vigilanza sulla questione E45 - dichiara l'on. Sandro Gozi - e vuole delle garanzie dal Governo e dall'Anas sul rispetto del cronoprogamma indicato. Vigileremo se sapranno mantenere fede agli impegni o si tratta dell'ennesima promessa tradita". "Gli interventi più significativi sulla E45 - ha precisato Giachino - sono quelli nel tratto Verghereto-Cesena e riguardano la ristrutturazione del viadotto Fornello (che obbliga alla deviazione sulla provinciale in direzione Canili), nel corso della quale si sono registrati i maggiori ritardi, dovuti per lo più alle difficoltà incontrate in fase di demolizione degli impalcanti esistenti, ad un'altezza di 38 metri da terra".

 

Secondo il sottosegretario "le maestranze sono impiegate attualmente nella fase di ricostruzione che terminerà entro fine novembre e che darà l'avvio ai lavori nella zona nord dello stesso". "In questo caso - ha spiegato Giachino - le opere saranno invece meno impattanti per il traffico che verrà gestito con un semplice doppio senso di marcia fino a fine lavori". Per la conclusione del cantiere tra Bagno di Romagna e San Piero in Bagno, è stato detto, si dovrà aspettare fino a settembre, mentre quelli di minore entità saranno ultimati entro la fine di luglio. Il Governo inoltre ha assicurato che "per i ritardi non giustificabili saranno applicate le relative penali".

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Giubberosse
    Giubberosse

    Diciamo che degli ultimi 50 anni i governi Berlusconi hanno la maggioranza, quasi 15 anni, su tutti quelli che si sono succeduti... Il buon vecchio Prodi non ha governato abbastanza a lungo per incidere... Sicuramente la Romagna rossa, con tutti i suoi Comuni, conta molto poco su un'opera statale! (ops! miero dimenticato che la E45 è una statale...) wow hanno proprio un bel potere i politichetti locali... Gli autovelox dovrebbero essere montati senza segnalazione o preavvisi, i limiti ci sono e devono essere rispettati a prescindere; si può valutare se innalzare il limite a 110 ma che senso ha segnalare gli autovelox? come per dire che uno è autorizzato a violare la legge quando non ci sono ed ad essere avvisato prima... ma forse quelli che sono contro gli autovelox hanno la bella abitudine di violare le leggi e fregarsene del rispetto...

  • Avatar anonimo di ing. Caroli
    ing. Caroli

    L'unica vigilanza che il PD riuscirà a garantire sulla E45 è quella in favore degli autovelox dei comuni "amici". Sintanto che ci sono i cantieri, è difficile trovare lo spazio per piazzarli e far multe. È ovvio che il Governo fa la sua parte, ma chi ha fatto durare un progetto 50 anni? Berlusconi?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -