Via Emilia-bis, maxi-bando da 235 milioni di euro

Via Emilia-bis, maxi-bando da 235 milioni di euro

FORLI’ – Parte il bando di Project financing per la realizzazione della via Emilia Bis. Domani l’approvazione della giunta provinciale. Con questa modalità si apre la porta anche ai soggetti privati. La nuova arteria stradale, lunga 12 Km, collegherà il ‘quadrifoglio’ forlivese con la secante cesenate, all’innesto dell’E45. Occorreranno 3 anni per la realizzazione dell’opera, dall’apertura dei cantieri. Costo totale preventivato: 235 milioni di euro.


“Si tratta di un bando con cui diamo concretezza ad uno degli interventi più importanti di questo mandato – sottolinea il presidente della provincia di Forlì-Cesena, Massimo Bulbi – andando nella direzione di un territorio sempre più integrato e competitivo”.

Sei mesi di tempo per presentare le proposte, poi la scelta dell’opzione più interessante. Passeranno altri 4 mesi per le valutazioni (interesse pubblico, accordo con Anas) e poi si aprirà il bando di gara per l’assegnazione definitiva.


Nel frattempo è stato affidato l’incarico di un progetto per la riqualificazione della via Emilia storica alla facoltà di Ingegneria di Cesena, dell’Università di Bologna. ”Per ridare carattere urbano a questo tratto di strada, rendendola più adatta al trasporto pubblico ed alla ciclopedonalità. Rendendola insomma più a misura d’uomo” , afferma Bulbi.


“Si tratta di un iter non semplice, che andrà presidiato con molta accortezza – spiega il Sindaco di Forlì, Nadia Masini – il territorio si sta dotando di un sistema capace di eliminare il traffico pesante dai centri”.


“In provincia puntiamo ad un sistema infrastrutturale di eccellenza – ribadisce il Primo Cittadino cesenate, Giordano Conti – con uno sforzo eccezionale da parte delle 2 città capoluogo”.


Con il Project financing si dovrebbero reperire almeno il 50% dei finanziamenti, secondo le aspettative. “Se il ‘peduncolo’ venisse incluso nella programmazione nazionale E45-E55, si potrebbe arrivare al 100% - osserva Bulbi – non è da escludere”.


“L’ingresso dei privati – sottolinea Alessandro Michelacci, vicesindaco di Forlimpopoli – servirà anche a dare una spinta a tutti coloro che sono interessati al progetto”. “Questa nuova arteria – aggiunge il Sindaco di Bertinoro, Nevio Zaccarelli – è fondamentale per il sistema produttivo del quadrilatero tra Forlì e Cesena”.


Polemica sull’incontro di lunedì con i giornalisti, per la presentazione del bando, da parte dei gruppi provinciali di opposizione: Partito Repubblicano, Forza Italia e Alleanza Nazionale. “Sarebbe auspicabile, vista la grande valenza dell’opera, presentare il bando di gara ed il progetto alla stampa, alle forze politiche ed economiche del territorio. Peccato un’altra occasione perduta di democrazia veramente partecipata”.


Non si fa attendere la risposta di Bulbi, che dopo aver sottolineato come l’invito fosse stato inviato a tutti i gruppi consiliari, definisce l’intervento una “polemica fine a se stessa”.


Chiara Fabbri


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -